Guida alle assicurazioni: tutto quello che c’è da sapere

20 marzo 2017, 19:12
688
Condividi
Il mondo della polizze assicurative è un mondo molto vasto, all’interno del quale è molto facile smarrirsi senza una giusta linea da seguire. Il mercato delle assicurazioni infatti brulica di offerte e nuovi pacchetti assicurativi sempre più in aumento, e per quasi ogni aspetto della vita: innumerevoli sono infatti i rami assicurativi in base ai quali le diverse compagnie offrono le loro polizze ai clienti, e spesso il tutto appare molto confuso e poco chiaro. Per essere più precisi, quando parliamo di ramo assicurativo facciamo riferimento alle diverse aree in base alle quali vengono raggruppati i diversi rischi assicurativi, ossia le situazioni che vengono tutelate in polizza e in ragione dei quali stipuliamo l’assicurazione. Abbiamo poi i diversi campi sui quali è possibile stipulare un’assicurazione, alcuni più conosciuti e noti di altri; volendo offrire un elenco ( esemplificativo e non certo esaustivo) ricordiamo:

  • Assicurazione auto e le sue innumerevoli garanzie; 
  • Assicurazione moto, con molto garanzie similari rispetto alla precedente; 
  • Assicurazione sulla vita; 
  • Assicurazione sugli infortuni; 
  • Assicurazioni professionali.

In sostanza quasi ogni aspetto della nostra vita, della nostra attività e della nostra persona è oggi un possibile oggetto di polizza assicurativa. Ognuna di questa si impegna a coprire il maggior numero possibile di danni, assicurando una tutela piena all’assicurato, e proprio sulle maggiori o minori garanzie, cosi come sui costi, si incentra la concorrenza tra le diverse compagnie. 

COME RISPARMIARE SULLE ASSICURAZIONI
Per quanto avere la certezza di godere di una polizza assicurativa in grado di offrire le massime garanzie possibile, il costo economico di sottoscrivere una polizza non è mai una voce da sottovalutare. Il costo del premio assicurativo, annuale-periodico-semestrale che sia può costituire una spesa considerevole nel budget di una famiglia, o ancora nell’economia di un mono nucleo familiare. Sotto questo profilo si incentra proprio la competizione tra le diverse compagnie assicurative, soprattutto grazie all’uso dei comparatori assicurativi come Mioassicuratore.it e facile.it in grado di offrire un prospetto delle migliori assicurazioni ai prezzi più bassi. Risparmiare sulle assicurazioni è possibile, grazie proprio a questi strumenti, ma è fondamentale ricordare che il costo basso di una polizza non necessariamente fa di questa la migliore sul mercato: quando si intende stipulare un’assicurazione, di qualsiasi tipo o categoria, quello che è importante è tenere conto del nucleo centrale offerto dalla polizza, ossia premio annuo, garanzie assicurate, franchigie e massimali.  Solo a parità di queste voci è poi possibile effettuare una comparazione più veritiera tra le diverse compagnie assicurative e scegliere la migliore sotto il profilo del costo e della copertura complessiva garantita. 

COME UTILIZZARE I COMPARATORI IN AMBITO ASSICURATIVO
Per poter risparmiare sulle assicurazioni molto spesso si ricorre all’utilizzo dei comparatori assicurativi in grado di offrire al cliente un elenco di preventivi da parte di diverse compagnie assicurative, inserendo una sola volta i dati necessarie. Bisogna tuttavia tener presente che i comparatori non effettuano una valutazione di tutte le possibile polizze presenti sul mercato, ma fanno riferimento solo a quelle delle compagnie assicurative che hanno deciso di partecipare alla comparazione. Inoltre quando il comparatore produce il preventivo, è sempre bene verificare che questo non comprenda al suo interno garanzie che non vogliamo sottoscrivere, e che siamo disposti a sottoscrive nonostante questo faccia aumentare un po’ il costo del premio assicurativo. Senza dubbio alcuno, se usati correttamente, i comparatori assicurativi permettono all’utente di avere un quadro abbastanza chiaro, ma non del tutto completo, del mercato assicurativo; bisogna tuttavia non farsi attirare dalle polizze “a basso costo”, poiché queste potrebbero in realtà rivelarsi non adatte alle proprie richieste, e si corre quindi il pericolo di sopportare un costo per avere un’assicurazione che in realtà non ci tutela adeguatamente.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO