Istat, in Italia meno figli. Ma ad Ariano è boom di nascite

30 novembre 2018, 15:23
1233
Condividi
365 bambini sono nati del 2017 in Valle Ufita. 34 parti in più rispetto all’anno precedente per lo staff di ostetricia dell’ospedale di Ariano Irpino guidato dal direttore Alfonso Fortunato. Dati in controtendenza con quelli nazionali, rilevati dall’Istat che hanno registrato un calo vertiginoso delle nascite, -21% rispetto al 2008, ultimo anno in cui i numeri erano stati positivi. Il dato più preoccupante riguarda i primogeniti, dei 458.151 bimbi venuti al mondo lo scorso anno, nemmeno la metà sono primi figli. I bambini in compenso nati da genitori non coniugati sono in aumento, +25%, a discapito di quelli nati con genitori sposati -35%. In calo anche le nascite tra i residenti stranieri, quasi 68 mila, il 6% in meno del 2008. Le donne in età feconda in Italia sono 12 milioni e 800mila, il 7% in meno rispetto al dato degli anni scorsi con 1,32 figli a testa. Nel 2008 erano 1,45. Si alza invece l’età media delle mamme al primo figlio. dai 30 si oltrepassano i 31 anni. Ma perché sempre meno coppie decidono di avere figli, o rimandano l’arrivo della cicogna?
(di Vincenzina Ricciardi )

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO