La Vita ricorda Imposimato: ''Fermo e intransigente. Al fianco degli arianesi''

la vita
02 gennaio 2018, 17:01
310
Condividi

''E' doveroso da parte mia ricordare il giudice Ferdinando Imposimato il quale, pur dall'alto del suo spessore morale e culturale, non ha fatto mai mancare la vicinanza e il sostegno diretto e personale nelle battaglie ambientali di questo territorio, in particolare sul caso Difesa Grande e sulla vicenda Smae, denunciando pubblicamente l' interessamento delle ecomafie sugli affari che si profilavano in questa zona, cerniera tra la Campania e la Puglia. A questo proposito fu sottoposto ad un procedimento penale  da cui uscì indenne, essendosi esposto non poco nelle dichiarazioni sulla stampa, come era solito fare quando intercettava cointeressenze nell'ambito politico e amministrativo. Fu presente quando con il movimento di protesta anti discarica occupammo il consiglio comunale il giorno 23.06.2003 ed espresse la sua solidarietà al Prof. Maraia per l' attentato che la sede di Rifondazione Comunista di Ariano aveva subito ad opera di balordi, sempre in quel periodo.Lo ricordo fermo ed intransigente sull'iniziativa che ancora oggi portiamo avanti con  l'associazione Vita sul tema del principio di autodeterminazione del popolo Saharawi e non lesinò critiche al governo Prodi nell' anno 2007, colpevole  di aver rallentato l' appoggio in sede di politica estera al processo di riconoscimento internazionale dell' indipendenza del popolo del sahara occidentale. Una costante e preziosa attenzione sulle vicende sociali e  politiche   di questo paese che ha seguito insieme alla sua preziosa compagna di vita, la dott. ssa Anna Maria Giorgione, insigne magistrato della Corte dei Conti e nostra illustre concittadina a cui va il nostro più sentito cordoglio per l'inaspettata e triste notizia''.

   

Il consigliere comunale MDP Ariano   

Giovanni La Vita

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO