Landolfi, Vignola diffida Morgante: appello ad De Luca/ LA NOTA

05 giugno 2018, 15:45
553
Condividi

AL COMMISSARIO AD ACTA PER L’ATTUAZIONE DEL PIANO DI RIENTRO DAI DISAVANZI DEL S.S.R. CAMPANO, ANCHE NELLA SUA QUALITA’ DI PRESIDENTE P.T. DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA 

N A P O L I

AL DIRETTORE GENERALE DELL’AZIENDA SANITARIA LOCALE DI A V E L L I N O

p.c.AL DIRETTORE GENERALE DELL’AZIENDA OSPEDALIERA

SAN GIUSEPPE MOSCATI” DI 

A V E L L I N O

Il sottoscritto Michele VIGNOLA, nella qualità di Sindaco p.t. del COMUNE di SOLOFRA (AV), con sede in Solofra (AV) alla Piazza San Michele 5 (cod. fisc. 00091910646), e, pertanto, quale rappresentante dell’interesse pubblico del diritto alla salute della comunità amministrata,

premesso che:

  • il Presidio Ospedaliero “Agostino Landolfi” di Solofra - che, nel corso degli anni, ha progressivamente ampliato competenze e professionalità,giungendo arappresentare, per qualità e volume delle prestazioni, una struttura di eccellenza, per diverse discipline, quali, a titolo esemplificativo, quelle di Ortopedia e Traumatologia, di Chirurgia, di Neurofisiopatologia e di Medicina Riabilitativa, nonché per quelle di Ostetricia e Ginecologia e di Pediatria - è ricompreso nel territorio dell’A.S.L. di Avellino che, fino ad oggi, ne ha disciplinato la struttura e l’organizzazione a mezzo dell’atto aziendale, adottato con deliberazione del Direttore Generale dell’A.S.L. n. 1154 del 13.9.2017 e approvato con decreto del Commissario ad Acta n. 40 del 25.9.2017;

premesso, altresì, che:

  • tale situazione è, da ultimo, mutata, perché, con decreto del Commissario ad Acta n. 29 del 19.4.2018, pubblicato sul B.U.R.C. n. 33 del 7.5.2018, è stato disposto - per le fondatissime e motivate ragioni espresse nelle premesse dello stesso atto - che, a far data dall’1.10.2018, il Presidio Ospedaliero “Agostino Landolfi” di Solofra (già amministrativamente dipendente dall’A.S.L. di Avellino) sarà accorpatoall’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino, come da allegata scheda delle discipline e dei posti letto;

  • segnatamente, con tale decreto, quanto alle modalità e alla tempistica dell’accorpamento, è stato stabilito che:

  • ilDirettore Generale dell’Azienda Ospedaliera “G. Moscati”,entro il 30.9.2018, dovrà provvedere:

a)alla riadozione dell’Atto Aziendale;

b)alla predisposizione di tutti gli atti richiesti dalla vigente disciplina in tema di sicurezza sul lavoro, trasparenza dell’attività amministrativa, funzionamento delle varie strutture e quanto altro richiesto dalla legge per lo svolgimento delle attività istituzionali;

c)alla riadozione del bilancio di previsione 2018, tenendo conto dei dati di spesa effettiva del Presidio accorpato, comprensiva di tutte le voci dirette ed indirette, che gli saranno fornite, entro il 30.6.2018, dal Direttore Generale dell’A.S.L. di Avellino, desunti dalla media dei consuntivi degli ultimi tre anni; 

  • con decorrenza 1.10.2018, l’Azienda Ospedaliera “G. Moscati” dovrà, quindi, subentrare nella titolarità:

    • di tutti i beni mobili e immobili del Presidio Ospedaliero “A. Landolfi” di Solofra;

    • di tutti i rapporti contrattuali riguardanti sia il personale, sia gli immobili, sia la fornitura di beni e servizi in essere;

  • ilDirettore Generale dell’A.S.L. di Avellino, a sua volta, entro il 30.9.2018, dovrà parimenti provvedere:

a)alla riadozione dell’Atto Aziendale;

b)alla riadozione del bilancio di previsione 2018, tenendo conto dei dati di spesa effettiva del Presidio accorpato, comprensiva di tutte le voci dirette ed indirette; 

  • è stato, altresì, stabilito, a carico del Direttore Generale dell’A.S.L. di Avellino, un ulteriore obbligo(a garanzia di tale complessa operazione) che è quello di “trasmettere, entro sette giorni dall’adozione del presente decreto, al Direttore Generale dell’Azienda San Giuseppe Moscati”:

    • l’elenco di tutti i beni mobili e immobili del Presidio Ospedaliero “A. Landolfi” di Solofra;

    • l’elenco del personale attualmente incardinato nel Presidio Ospedaliero “A. Landolfi” di Solofra;

    • l’elenco dei contratti di fornitura di beni e servizi relativi al funzionamento del Presidio Ospedaliero “A. Landolfi” di Solofra;

    • il costo sostenuto per il personale nell’anno 2004;

  • tale specifico obbligo è, quindi, finalizzato, nella prospettiva e in funzione del prossimo accorpamento amministrativo all’Azienda Ospedaliera “G. Moscati” di Avellino, a cristallizzare i rapporti giuridici e patrimoniali in essere, presso il Presidio Ospedaliero “A. Landolfi” di Solofra, al momento dell’adozione del decreto commissariale n. 29/2018;

considerato che:

  • il Direttore Generale dell’A.S.L. di Avellino è, tuttavia, venuto meno ai suoi obblighi di cooperazione e di collaborazione, in evidente elusione e violazione del disposto del decreto commissariale n. 29/2018, in quanto, con una serie di deliberazioni (la maggior parte delle quali assunte addirittura dopo l’adozione di tale decreto!), ha inammissibilmente avviato il processo di “attuazione” dell’atto aziendale dell’A.S.L. (che, però, deve essere necessariamente riadottato per tenere conto dell’avvenuta accorpamento del Presidio Ospedaliero “A.Landolfi” di Solofra che, in tal modo, fuoriesce dalla gestione dell’A.S.L. di Avellino ed entra in quella dell’A.O. “G. Moscati” di Avellino);

  • segnatamente,con deliberazioni nn. 528, 529del 11.04.2018564, 591del 17.04.2018, 680del 30.04.2018 772, 773, 775, 776, 778, 798 e 806del 23.5.2018, nonché con una serie di altri atti che hanno inciso sul rapporto di lavoro dei Dirigenti Medici già in servizio presso l’Ospedale di Solofra, il Direttore Generale dell’A.S.L. di Avellino ha inammissibilmente provveduto alla soppressione di diverse Unità Operative presso il Presidio Ospedaliero “A.Landolfi” di Solofra (!?!) e alla revoca dei relativi incarichi professionali ai medici responsabili (!?!);

  • in tal modo, però, il Direttore Generale dell’A.S.L. di Avellino, non solo ha violato gli obblighi posti a suo carico dal Commissario ad Acta, ivi compreso quello di trasmettere gli elenchi dei beni, del personale in servizio e dei contratti in essere, ma ha, altresì, avviato un processo di sostanziale “depauperamento” funzionale e professionale del Presidio Ospedaliero “A. Landolfi” di Solofra che andrà inevitabilmente a compromettere il suo processo di accorpamento all’Azienda Ospedaliera “G. Moscati” di Avellino (già in corso) sulla base delle discipline e dei posti letto che sono già stati espressamente individuati nella scheda allegata al decreto commissariale n. 29/2018.

Tanto premesso e considerato, il sottoscritto, nella qualità indicata in epigrafe,

C H I E D E 

al Commissario ad Acta per l’Attuazione del Piano di Rientro dai Disavanzi del S.S.R. Campano, anche nella sua qualità di Presidente p.t. della Giunta Regionale della Campania, di intervenire, con assoluta immediatezza, per imporre il rispetto degli inderogabili obblighi posti in capo al Direttore Generale dell’A.S.L. di Avellino nell’ambito del processo di accorpamento del Presidio Ospedaliero “A.Landolfi” di Solofra all’Azienda Ospedaliera “G. Moscati” di Avellino, siccome puntualmente previsti e disciplinati con il decreto commissariale n. 29 del 19.4.2018 e ciò, in considerazione dei suoi poteri di vigilanza e controllo sull’operato del Direttore Generale dell’A.S.L. di Avellino anche ai sensi degli artt. 2 e 3 bis D.Lgs. 30.12.1992 n. 502 e s.m.i e degli artt. 35 e 35 bis L.R.C. 3.11.1994 n. 32 e s.m.i.

Nel contempo, il sottoscritto

D I F F I D A

il Direttore Generale dell’A.S.L. di Avellino ad astenersi dall’assumere ogni altro provvedimento che incida sulla struttura amministrativa e organizzativa del Presidio Ospedaliero “A. Landolfi” di Solofra ed a revocare immediatamente gli atti e i provvedimenti già assunti in violazione del decreto commissariale n. 29/2018, tenendo, altresì, conto del fatto che è lo stesso decreto a stabilire, di ufficio, che “sono revocati tutti i provvedimenti in contrasto con il presente provvedimento” (si cfr. il punto F6 del ripetuto decreto n° 29/2018).

Con ogni più ampia riserva.

Solofra, 5.6.2018 

Il Sindaco di Solofra

Michele Vignola

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO