Neve, Irpinia pronta a chiedere lo stato di calamità

10 gennaio 2017, 13:55
2569
Condividi

''Insieme ad altri colleghi Sindaci, al Presidente della Provincia Domenico Gambacorta e all'Ente Provincia di Avellino ci stiamo attivando per il Riconoscimento della rilevanza regionale, e quindi lo stato di calamità, dell’evento nevoso che ha colpito il territorio irpino, nei giorni dal 7 al 9 Gennaio 2017, con precipitazioni intense, cumulati di neve rilevanti e la formazione di strati di ghiaccio diffusi''. Lo rende noto il sindaco di Chiusano San Domenico Carmine De Angelis.''Ringrazio per la disponibilità il settore Protezione civile della Regione Campania, la dirigente Roberta Santaniello, il consigliere delegato all'agricoltura Franco Alfieri, i consiglieri irpini Maurizio Petracca, Enzo Alaia e numerosi consiglieri regionali di maggioranza e di opposizione che stanno aderendo e sostenendo l'intervento regionale''.

“Dichiarare l’emergenza e chiedere al Governo di decretare lo stato di calamità naturale.” E’ quanto ha chiesto il Consigliere regionale Enzo Alaia in una missiva indirizzata al Presidente della Giunta regionale e al consigliere per l’Agricoltura, Franco Alfieri. L’obiettivo, sollecitato da alcuni primi cittadini irpini, è quello di far fronte all'emergenza neve che ha colpito in particolar modo l’Irpinia e le aree interne della Campania, e di supportare le aziende che hanno avuto danni ingenti a causa del maltempo. “Le amministrazioni comunali – spiega il Consigliere regionale - si stanno adoperando per far fronte a quella che si va delineando come una calamità di notevoli proporzioni. Per affrontare la fase emergenziale i comuni si sono esposti per cifre significative ed è opportuno che ci sia un intervento adeguato a loro sostegno. Al Presidente della Giunta chiediamo di sollecitare il Governo nazionale affinché dichiari presto lo stato di calamità naturale, anche per venire incontro a quelle aziende che sono in seria difficoltà a causa della enorme quantità di neve caduta in queste ore. I danni subìti, in particolare  dalle aziende agricole, sono ingenti.” “Confidiamo nella sensibilità del Presidente De Luca che, solerte come sempre, vorrà affrontare anche questa emergenza che ha colpito l’Irpinia e le aree interne della regione”, chiude Alaia

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO