Stazione Hirpinia, la Commissione del Senato rettifica: ''Si farà''

06 novembre 2018, 13:39
3630
Condividi

Colpo di scena, arriva una rettifica al parere espresso dalla 8ª Commissione Lavori Pubblici del Senato che mette ordine nei conti chiarendo che la Stazione Hirpinia si farà, e si coglie l’opportunità per arrivare a febbraio con la revisione del contratto di programma tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Rete Ferroviaria Italiana.

Una vera e propria errata corrige che viene accolta dalla Commissione e inviata, come il parere precedente sull'Atto del Governo numero 46, al Ministro Toninelli. C’è un’interpretazione autentica del parere della Commissione che, documenti alla mano, ha inteso ritornare sull'argomento.

Leggiamo testualmente: ''Il Presidente Coltorti precisa che il riferimento alla somma di 1,6 miliardi di euro è relativo al preventivo di spesa 2016 per l’intero lotto Grottaminarda-Orsara, parte del cosiddetto "corridoio sud" prescelto per la tratta Apice-Orsara, e non già per la sola "variante Grottaminarda". Tale somma, peraltro, all’esito della variazione di percorso di cui al contratto, è stata diminuita di 371 milioni di euro, e deve perciò meglio intendersi quale euro 1,392 miliardi euro. L’osservazione va correttamente intesa nel senso che, ferma restando la realizzazione della stazione intermedia sulla tratta Apice-Orsara così come indicato dalla legge 133/2014 e posto che la linea Avellino-Benevento è in corso di elettrificazione, si verifichi se eventuali risparmi di spesa possano essere destinati alla elettrificazione della linea Avellino-Napoli''.


E’ un risultato inequivocabile frutto di una mediazione che porta il nome del senatore cinque stelle irpino Ugo Grassi e dei membri pentastellati della 8ª Commissione, il presidente Mauro Coltorti, Sabrina Ricciardi e Agostino Santillo che con sensibilità hanno preso atto dell'ulteriore documentazione relativa alla Stazione Hirpinia.

A Roma per i suoi impegni a Palazzo Madama, abbiamo contattato Grassi telefonicamente per avere la conferma sulla "precisazione" della Commissione e lo stesso ha anche tenuto a dire che l’incontro con il Ministro Toninelli ci sarà e che questa errata corrige crea le condizioni per superare i dubbi del territorio.

"Si era diffusa un'informazione del tutto sbagliata e pericolosa, secondo cui la stazione Hirpinia sarebbe costata 1,6 miliardi. Un'evidente errore. Quella somma peraltro, - aggiunge il portavoce irpino - all’esito della variazione di percorso, è stata diminuita di 371 milioni di euro, e si è ridotta quindi a 1,392 miliardi euro. Inoltre, sottolineando e ribadendo la realizzazione della stazione intermedia sulla tratta Apice-Orsara così come indicato dalla legge 133/2014 e posto che la linea Avellino-Benevento è in corso di elettrificazione, la Commissione propone che eventuali risparmi di spesa siano destinati alla elettrificazione della linea Avellino-Napoli. Quando a febbraio ci sarà la revisione del contratto, noi del Movimento 5 Stelle saremo in prima linea per far sì che questa proposta diventi uno degli obiettivi inseriti nel contratto di programma. Quanto raggiunto oggi è la sintesi di un eccellente lavoro di squadra pertanto rivolgo un grazie sentito ai colleghi della Commissione Lavori Pubblici".

(di Valentina Bruno )

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO