Trasferimenti e pensionamenti, allarme medici al Frangipane

ospedale
05 ottobre 2019, 13:08
624
Condividi
Organico medico ridotto all’osso nell’ospedale Frangipane, nel 2019 sono andati via 11 camici bianchi. Pressing sull’Asl per evitare un blocco delle attività. E già la direzione aziendale e quella sanitaria sono all’opera per individuare soluzioni quali convenzioni con medici esterne. Per i concorsi si attende ancora l’ok dalla Regione.
Undici medici, dall’inizio dell’anno, hanno lasciato l’ospedale di Ariano per trasferimenti o pensionamenti. Ed ora la struttura sanitaria, ma soprattutto la sala operatoria è in serie difficoltà. L’organico medico in attività, senza ferie e senza malattie, sta assicurando le urgenze e l’ordinario, ma c’è il rischio tangibile che non si riuscirà essere garantite le attività di elezione e gli ambulatori, ma solo le emergenze.
Pressing dei camici bianchi dei vari reparti del Frangipane, affinché non si vada verso una paralisi. All’aumento delle richieste di operazioni presso la struttura di via Maddalena, non corrisponde l’aumento di organico. Le pratiche concorsuali, avviate dalla direzione aziendale, hanno i loro tempi burocratici, per cui si sta ragionando su possibili soluzioni non solo per accogliere le richieste dei medici ma soprattutto per garantire le prestazioni sanitarie ai pazienti. “Stiamo valutando – ci spiega il direttore sanitario del Frangipane, Alfonso Fortunato – di stipulare delle convenzioni con personale medico esterno nell’attesa che saranno completati i concorsi”. Pare che occorrano almeno cinque unità che possano unirsi almeno due volte a settimana sia all’equipe della sala operatoria sia a quella di reparto. “Con il personale a disposizione attualmente, stiamo facendo salti mortali per non far mancare nulla ai pazienti – aggiunge Fortunato –. Comprendo lo stress dei colleghi, comprendo che non ci si può distrarre un attimo, proprio per questo l’Azienda Sanitaria è pronta a ad agire”. L’Asl ha trasmesso da tempo in Regione il piano di fabbisogno, solo a quel punto si potranno reclutare le figure necessarie all’ospedale Frangipane. Ma l’azienda tiene a precisare che la soluzione è alle porte e non ci sarà lo stop agli interventi chirurgici.
(di Valentina Bruno )

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO