Acqua vietata in centro ad Avellino, l'Alto Calore chiarisce e rassicura

acqua rubinetto
10 febbraio 2018, 15:09
396
Condividi
La Società Alto Calore Servizi Spa, con riferimento all’Ordinanza Sindacale n.49 del 09/02/2018, emessa dal Sindaco del Comune di Avellino relativa al divieto di utilizzo dell’acqua erogata in alcune zone della città, comunica e precisa che, dai controlli analitici che regolarmente si  effettuano sulla rete idrica cittadina, è emersa una lieve contaminazione in due  punti di prelievo localizzati nel centro storico. Per l’effetto, il Sindaco del Comune di Avellino ha emesso il provvedimento di divieto di cui alla citata ordinanza. La Società ha immediatamente effettuato tutte le azioni correttive mirate alla risoluzione della problematica, in uno alla ripetizione dei prelievi in un’area notevolmente  più estesa  di quella oggetto dei primi accertamenti.
Inoltre, sono state effettuate tutte le operazioni gestionali finalizzate al controllo delle condizioni igienico-sanitarie.
E’ da escludersi qualsiasi forma di inquinamento fecale (a totale smentita di notizie di diverso tenore finora divulgate).
Allo stato, si evidenziano riscontri positivi, anche relativamente agli iniziali punti di prelievo, sia per la potabilità che per la conseguente revoca dell’ordinanza.
I risultati definitivi saranno disponibili non prima della tarda mattinata di domenica, 11 febbraio 2018.
Alto Calore Servizi SpA ha già provveduto a comunicare sia al Comune di Avellino che all’ASL competente i risultati parziali dei campionamenti effettuati il 9 febbraio 2018 e terrà costantemente aggiornati gli stessi Enti sulle successive risultanze.
In ogni caso, come per norma, sarà l’Azienda Sanitaria Locale di Avellino a dover comunicare i risultati utili alla revoca dell’ordinanza sindacale.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO