Ancora una scuola a rischio chiusura: indagati sindaco e due tecnici

11 novembre 2017, 19:38
566
Condividi

Ancora controlli sulle scuole di Avellino: dopo il Liceo ''Mancini'', finito sotto sequestro, tocca alla media ''Solimena''. Per tutto il pomeriggio Carabinieri, Vigili del Fuoco e periti, su disposizione della Procura della Repubblica, hanno effettuto un sopralluogo presso l'edificio con l'obiettivo di verificarne la staticità e la sicurezza.

Tre gli avvisi di garanzia notificati. Risultano indagati il sindaco Paolo Foti e due funzionari del comune capoluogo. In serata davanti alla scuola di Viale Italia si è radunta una folla di alunni e genitori in attesa dell'esito del sopralluogo. La Solimena è la stessa scuola che da lunedì dovrebbe ospitare gli studenti del Mancini, rimasti senza sede dopo il sequestro. Nel caso in cui i sigilli venissero apposti anche su questo istituto, per il capoluogo la situazione, già difficile, diventerebbe drammatica. Sono infatti circa 800 i ragazzi che frequentano la ''Solimena''; 1200 quelli iscritti al ''Mancini''. Provincia e Comune si troverebbero a dover reperire immobili capaci di ospitare oltre duemila studenti. Ma, com'è noto, ormai in città non ci sono più locali pubblici disponibili.

Il sopralluogo si è concluso in tarda serata, al momento la scuola non è stata sequestrata.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO