Ariano, a lavoro i percettori del reddito di cittadinanza

ariano comune
20 settembre 2021, 17:03
788
Condividi


Questa mattina presso il Palazzo degli Uffici per degli ultimi interventi destinati alla piena restituzione dei locali alla comunità. "#PerMe & #PerLaMiaCittà ", i Progetti utili alla collettività. Ariano, prima città in Irpinia. Grazie al prezioso lavoro del Consorzio Sociale e i Servizi Sociali comunali partono i PUC, progetti utili alla collettività da parte dei percettori del reddito di cittadinanza. Ogni squadra sta ricevendo una formazione adeguata alle norme vigenti, è stata fornita del vestiario e delle nozioni necessarie per lavorare in sicurezza e ha un responsabile dipendente del Comune. 

Il percorso di inclusione e di crescita coinvolge tutti, beneficiari e comunità: da un lato valorizziamo le capacità di ciascuno dei percettori del Reddito e dall’altro integriamo le attività ordinarie del comune per fornire servizi migliori. 

Questi i nove progetti:

- Supporto alle attività degli Uffici e alla gestione documentale;

- Quartieri Puliti;- Promuoviamo i Musei;

- Curiamo il Centro storico;

- Catalogazione e digitalizzazione dei documenti;

- Scuola sicura ed accogliente;

- Supporto alla gestione del Palazzatto dello Sport;

- Tu e la tua Biblioteca;

- Al Servizio di Ariano;

 La finalità del Reddito di Cittadinanza non è solo quella di dare un sostegno economico a chi ha più necessità, ma anche dare una formazione in vari ambiti che poi aiuti al reinserimento nel mondo del lavoro. Fortemente voluto e sostenuto dall’Assessore alle politiche sociali, Pasqualino Molinario, "Per me & Per la mia città", restituisce a pieno l'idea che intende perseguire l'Amministrazione Comunale.

Queste le sue parole: "È con grande soddisfazione che hanno avvio i progetti utili alla collettività, seppur con qualche ritardo dovuti ai tempi tecnici e di organizzazione, oggi possiamo dire di essere tra le prime città del nostro territorio ad avvalersi dell'aiuto dei nostri ragazzi". "L’iniziativa - commenta il Sindaco Franza - prende il via nel mese di settembre e rappresenta un’occasione di inclusione sociale e inserimento lavorativo per i beneficiari del reddito di cittadinanza e un’opportunità di crescita e di valorizzazione per la collettività, chiamata a riappropriarsi del patrimonio pubblico affiancando le attività svolte dal Comune e da altri soggetti in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale e di tutela di beni e spazi pubblici. Collaborazione, solidarietà e partecipazione, questi i principi cardine che accompagnano il progetto." - e conclude - "Ancora mi congratulo con tutti coloro che hanno profuso impegno perché il progetto divenisse realtà e ringrazio e faccio i miei migliori auguri ai nostri concittadini che si spenderanno a servizio della nostra comunità."

ARTICOLI CORRELATI

COMMENTA QUESTO ARTICOLO