Ariano, manifesti contro l'impianto di compostaggio: la nota di Maraia

20 giugno 2018, 17:28
880
Condividi

Dal deputato Cinquestelle Generoso Maraia riceviamo e pubblichiamo:

''Ho la nausea quando parlo di inquinamento perché ne parlo da troppo tempo. Le conquiste sono state tante ma c’è ancora tanto da fare perché c’è chi fingendo di stare dalla nostra parte ha in realtà remato contro, per bloccare le bonifiche e nascondere la verità. Ecco perché continuo a parlare di tutela dell’Ambiente, perché è necessario non solo bonificare ma anche individuare i responsabili che fingendosi ambientalisti hanno aiutato a nascondere la polvere sotto il tappeto. Come è possibile che ad Ariano Irpino si parla sempre degli stessi problemi? Grazie ai falsi ambientalisti, grazie al braccio armato della politica locale che ha tappezzato l’intera città con manifesti giganti che recitano falsi proclami. Ricordiamo tutti le scritte "Ariano dice no al mega impianto di trattamento dei rifiuti organici". Quei manifesti in verità hanno due fini non dichiarati: 1 certificare l’ambientalismo dei falsi ambientalisti, 2 distrarre i cittadini con finti problemi ambientali. Si deve parlare di ciò che non esiste per non parlare della SMAE, di Difesa Grande, della ex Fornace, dei depuratori: dei problemi reali. Ariano Irpino e L’Irpinia non sono solo inquinamento. C'è molta aria  buona e tante aree incontaminate. Tuttavia le notizie ambientali continueranno ad occupare le pagine dei giornali fino a quando le amministrazioni, gli enti di controllo e i finti ambientalisti, invece di risolvere i problemi esistenti,  continueranno a nascondere nei loro cassetti i certificati che attestano la presenza di rifiuti tossici nella terra in cui viviamo e cresciamo i nostri figli, nella terra che coltiviamo e le cui eccellenze vogliamo far conoscere al mondo intero''.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO