Ariano, sopralluoghi Arpac e Asl nell'ex fornace di Contrada Tesoro /VIDEO

23 aprile 2018, 22:41
828
Condividi
Sopralluogo e campionamenti dell’acqua dei pozzi nell’ex fornace di Contrada Tesoro. Si dovrà verificare se ci sono tracce di sostanze inquinanti all’interno dei pozzi cisterne e se i comignoli depositati nell’area contengano amianto.
Le autorità competenti questa mattina sono giunte nell’area alla periferia del Tricolle dove più di un mese fa furono apposti i sigilli.
Personale dell’ARPAC, dell’ASL, i militari dell’Arma dei Carabinieri e i Vigili del Fuoco hanno messo in pratica la trafila necessaria ad escludere pericoli per l’ambiente. Ovviamente per il momento non ci sono ancora i risultati definitivi. Si dovrà attendere l’esito degli accertamenti dell’ARPAC per poter chiudere o meno la vicenda. Sta di fatto che l’area, un tempo ex opificio, resta sotto sequestro. Presente anche i proprietari e il loro legale di fiducia. E se l’attenzione è massima per la zona delimitata dai sigilli, neanche qualche metro distante su pubblica strada, lì dove ci sono ancora i cassonetti carrellati, lo scenario per l’ambiente è impietoso. Rifiuti di ogni genere sono stati depositati in barba alle norme di civiltà o per evitare di andar all’isola ecologica o anche per evitare di differenziare in casa propria. Anche in tale situazione si confida nella solerzia già dimostrata dal corpo di Polizia Municipale che in più occasioni ha usato il pugno duro contro chi non ha cura dell’ambiente.
(di Valentina Bruno )

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO