Castel Baronia inaugura la scuola intitolata a ''Padre Andrea Marini''

07 settembre 2017, 18:54
519
Condividi
Lunedì 11 settembre alle ore 10, sarà presente il Sottosegretario alla Pubblica Istruzione Vito De Filippo.
Con l’apertura del nuovo anno scolastico 2017/2018 , l’amministrazione comunale intende inaugurare la nuova struttura scolastica intitolata a “Padre Andrea Martini”, adeguata, ristrutturata e messa in sicurezza in materia di agibilità, funzionalità ed igiene.Con ordinanza sindacale n. 09/2007 del 20.08.2007 fu disposta la chiusura e lo sgombero dell’edificio scolastico, ai fini della sicurezza. Emessa dall'allora sindaco Ing. Carmine Famiglietti (se ritieni scriverlo)Successivamente fu  redatta una verifica strutturale, protocollata agli atti del Comune in data 03.09.2007 prot. n. 3190, in ossequio a quanto riportato dalle normative di settore relativamente ai criteri di scelta progettuale inerenti gli edifici in c.a. esistenti, analizzando il corpo di fabbrica nella sua attuale configurazione.Per questo, dopo l’esame della documentazione esistente, si è proceduto a realizzare una campagna di indagini in situ, eseguita dalla Soc. Engineering s.r.l. di Atripalda, con le relative prove strumentali e di laboratorio così come definite dal D.M. 14/09/2005 (Norme tecniche per le costruzioni) e dall’Ordinanza P.C.M. 3274/2003.
Il comune di Castel Baronia è uno dei pochi che ha demolito la vecchia struttura in seguito a verifica  sulla vulnerabilità sismica; l’intervento di ricostruzione del nuovo complesso scolastico è stato realizzato in due lotti funzionali finanziati mediante contributi POR Campania  2007/2013 e mediante contributi “MUTUO BEI” annualità 2015. Il nostro intervento è presente  sul sito della presidenza del consiglio “Italia Sicura“ IL CANTIERE DEL GIORNO: CASTEL BARONIA.Inoltre, la nostra comunità, quest’anno festeggia il Bicentenario della nascita di Pasquale Stanislao Mancini, il giurista e il politico italiano originario di Castel Baronia.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO