Epifania, caos da rientro: disagi e lamentele. Nuovo piano per Piazza Kennedy

08 gennaio 2018, 14:15
336
Condividi

Contro l'inquinamento il comune di Avellino corre ai ripari. 49 gli sforamenti di polevri sottili registrati in città, in particolare dalla centralina Arpac istallata in via Piave. Nel 2017 appena terminato di peggio ha fatto in Campania soltato Caserta. Per ridurre le emissioni in atmosfera, Palazzo di Città  ha predisposto un nuovo piano traffico in quella che è l'area più critica del capoluogo, Piazza Kennedy. Il piano, firmato dal comandante della Polizia Municpale Michele Arvonio, è entrato in vigore il primo gennaio scorso e prevede nuove strade di accesso alla stazione dei bus per i mezzi che seguono specifiche tratte. Per limitare gli ingorghi, si punta ad utilizzare piazzale Covelli, area adibita alla sosta a pagamento per le auto, che si trova adiacente Piazza Kennedy.

La soluzione non è piacuta al comitato dei residenti, che l'ha giudicata insufficiente. I cittadini chiedono l'stallazione di una nuova centralinia per monitorare l'inqinamento nella zona intorno al terminal dei bus.

Terminal che ieri è stato messo a dura prova a causa del rientro dalle festività natalizie. I bus, soprattutto quelli verso Napoli sono stati presi d'assalto da passeggeri carichi di bagagli e diretti alla stazione parteopea per poi raggiungere le città del nord. In tanti si sono lamentati per le poche corse disponibili e per il sovraffollamento, ''non c'era spazio - dicono- nemmeno per i bagagli''. C'è anche chi ha denunciato la fatiscenza dei mezzi, preoccpuato ad esempio, come si vede nella foto, per lo stato degli pneumatici. Non solo, i passeggeri hanno dovuto fare i conti anche con l'amara sopresa dell'aumento dei biglieti deciso di recente: da 20 a 70 centesimi in basa alla tratta di percorrenza.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO