Mirabella, Capone ko sul bilancio. Scioglimento in vista

09 agosto 2018, 00:25
2280
Condividi
Il consiglio comunale di Mirabella Eclano verso lo scioglimento, si attende solo il provvedimento dalla Prefettura per la nomina del commissario prefettizio che dovrà traghettare il comune fino alle elezioni del prossimo anno. Il tutto è accaduto ieri sera nell’assise cittadina quando la maggioranza Capone si è spaccata sul bilancio consuntivo e sulla destinazione del liceo classico Aeclanum. Con sei voti contrari, l’importante documento finanziario non è stato approvato. A far saltare l’ago della bilancia, l’assessore Gerardo Sirignano il quale ha spiegato che il suo no è politico, determinato da incomprensioni che si sono trascinate nell’ultimo periodo, rapporti logori con il presidente del consiglio Goffredo Petruolo che sono sfociati in un altro no, che si è aggiunto ai 4 della minoranza. Da registrare anche l’assenza di un altro assessore, Agnese Vietri. La diatriba si è consumata anche sul liceo classico dopo che è saltata l’ipotesi di trasferire la sede a largo Torretta a causa di una nota del Ministero, ma resta in campo la proposta di Mirabella Bene Comune di utilizzare le aule vuote dell’Istituto Professionale nel Borgo. Intanto dalle colonne de Il Mattino, il dirigente scolastico Sabato Centrella sollecita chiarimenti dal comune altrimenti il classico andrà senza se e senza ma a Passo Eclano.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO