Sabato i test sieriologici a Sant'Angelo All'Esca. Il sindaco: ''Importante partecipare''

28 maggio 2020, 17:24
1244
Condividi

Test sierologici per studiare la diffusione del Covid anche a Sant’Angelo All’Esca dove sabato 30 maggio i volontari della Croce Rossa di Taurasi - comitato di Avellino - allestiranno un punto prelievo nella piazza del paese. Circa quaranta cittadini scelti in modo casuale dai registri statistici dell’Istat, potranno sottoporsi al test direttamente nell’ambulanza della CRI a partire dalle 9 di sabato. Da Taurasi arriveranno 8 volontari dotati di tutti i dispositivi di sicurezza. Due infermieri effettueranno i prelievi in ambulanza. Il siero sarà poi trasportato con un furgone frigo direttamente dai volontari, all’ospedale Moscati di Avellino.

I centri regionali della Croce rossa stanno contattando telefonicamente le persone selezionate per il test sierologico verificando la disponibilità all’effettuazione del prelievo e fissando un appuntamento presso la sede mobile in piazza Dante. Prelievi a domicilio invece, per chi non può raggiungere il punto prelievo.

“Anche se il nostro paese non ha registrato nessun caso covid - dice il sindaco Attilio Iannuzzo - è importante partecipare a questa iniziativa. Il comune di Sant’Angelo All’Esca è stato scelto a caso dall’Istat insieme ad altri dodici paesi irpini per prendere parte allo screening a campione voluto dal Ministero della salute. E’ quindi un’occasione per definire la circolazione del virus e le fasce d’età più coinvolte in rapporto al territorio e al lavoro svolto. Siamo sicuri - continua Iannuzzo - che i cittadini scelti dall’Istat collaboreranno come hanno fatto in questo periodo difficile”. In Campania, il campionamento ha previsto il coinvolgimento di circa 11 mila persone, residenti in 133 comuni. Sarà la Regione a comunicare l’esito dell’esame. Se il test sierologico risulterà positivo, vuol dire che è stata rilevata la presenza di anticorpi specifici e che c’è stato contatto con il virus. Sarà assicurata la riservatezza di tutti i dati.

ARTICOLI CORRELATI

COMMENTA QUESTO ARTICOLO