Sfida Pizza-Ciampi. Bene Cipriano, tonfo del Centrodestra

11 giugno 2018, 12:13
437
Condividi

Non è bastato il primo o turno a dare un sindaco alla città di Avellino, come prevedibile si va al ballottaggio: a sfidarsi saranno Nello Pizza del Centrosinistra, che con 13.800 voti si attesta al 42,93%,  e Vincenzo Ciampi che raccoglie 6.500 consensi pari al 20,23%. Urne aperte di nuovo, dunque, domenica 24 giugno.

Buona l'affluenza, con il 74% circa dei cittadini del capoluogo che si è recato alle urne.
Dopo Pizza e Ciampi, si piazza Luca Cipriano, una delle sorprese di questa competizione. Per lui il 13%, risultato che lo mette nelle condizioni d incidere sul ballottaggio.

Male, anzi malissimo, il centrodestra che, in campo con Sabino Morano, non solo non centra l'obiettivo del ballottaggio ma si posizione addirittura quarto con appena il 10,45% dei voti. Segue Costantino Preziosi, candidato sindaco per Fratelli d'Italia e la Svolta Inizia da Te, che porta a casa il 6,41%.

A ruota la sinistra di Si Può con Nadia Arace che incassa 1400 voti pari al 4,21%.

Al settimo posto c'è l'avvocato Massimo Passaro. La sua lista, Cittadini in movimento, conquista il 2,10%. Solo 183 voti per Giuliano Bello di Casapound.

Fin qui i numeri. Pur non sfondando al primo turno, tiene il centrosinistra, grazie anche alle sette liste in campo con Pizza; i Cinquestelle nonostante un risultato forse al di sotto delle aspettative comunque sono in campo per il ballottaggio. Bene Cipriano, vera novità di questa tornata elettorale. Crisi profonda nel centrodestra con Forza Italia poco sopra il 5%. C'è da scommettere che dentro il partito di Berlusconi presto si aprirtà una resa dei conti. Bisognerà capire anche su chi confluiranno i voti di Morano.

Così il primo turno, ora si apre la partita del ballottaggio. Nei prossimi giorni si scioglieranno i nodi su eventuali alleanze e apparentamenti.

VOTI E PREFERENZE (CLICCA QUI)

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO