Boschi e sterpaglie a fuoco, caschi rossi a lavoro. Caldo torrido fino a sabato

29 luglio 2020, 09:16
451
Condividi
Boschi e sterpaglie a fuoco, si intensificano gli interventi dei Vigili del Fuoco sul territorio irpino e le alte temperature non aiutano. Fino a sabato, allerta della Protezione Civile per forti ondate di calore.
Un fumo denso si è alzato da un costone alto più di venti metri nel territorio del comune di Monteforte Irpino, al chilometro 34 in direzione Napoli. Il fumo della combustione ha creato disagi ai tanti automobilisti in transito lungo l’autostrada. Complici anche le alte temperature, da più giorni i Vigili del fuoco sono impegnati in incendi che riguardano boschi, macchia mediterranea e sterpaglie. Oltre all’intervento a Monteforte, i Caschi Rossi hanno dovuto domare le fiamme anche sull’autostrada A 16 Napoli-Canosa dove sono andate a fuoco delle sterpaglie. Durante gli interventi, è stato necessario utilizzare autoscale e successivamente bonificare le aree interessate. Intanto si temono nuovi incendi, dopo l’allerta meteo che interesserà la Regione Campania: la Protezione civile ha infatti emanato un avviso di criticità per forti ondate di calore che dureranno circa 72 ore. Fino a sabato quindi si avranno temperature massime superiori di 5-7 gradi ai valori medi stagionali. Alto anche il tasso di umidità che potrà superare il 70-80%. La Protezione Civile consiglia come sempre, di non uscire nelle ore più calde e di fare attenzione ai bambini e agli anziani. Intanto, si ricorda che fino al 30 settembre in Campania vige il divieto assoluto di bruciatura di vegetali, di residui o altri materiali legati all'esercizio delle attività nei terreni agricoli, anche se incolti, degli orti, parchi e giardini pubblici e privati, e la combustione di residui vegetali forestali. I comuni hanno emanato apposite ordinanze che vietano l’abbruciamento al fine di prevenire gli incendi soprattutto in periodi come questo, quando le temperature oltre la media stagionale potrebbero far danni.
(di Nancy D'Alessandro )

ARTICOLI CORRELATI

COMMENTA QUESTO ARTICOLO