Lite furibonda, patrigno violento arrestato dai Carabinieri

arresto
11 novembre 2017, 13:17
450
Condividi
Violenza privata aggravata, lesioni personali e resistenza a Pubblico Ufficiale: queste sono le accuse che hanno portato all’arresto, operato dai Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano, di un 58enne di Roccabascerana. Nella mattinata di ieri i militari della Stazione di Montefusco sono intervenuti in quel centro a seguito di un’animosa lite, scaturita da discordie familiari, tra il predetto e la figliastra, a difesa della quale era intervenuto un suo parente. Giunti immediatamente sul posto, i Carabinieri cercavano di tranquillizzare l’esagitato che, nonostante i ripetuti tentativi, non accennava a calmarsi. Anzi, in una rapida escalation di livore ha dapprima aggredito verbalmente il militare operante per poi passare, senza soluzione di continuità, alle vie di fatto scagliandosi fisicamente contro di lui. Ed è stato solo grazie alla prontezza di riflessi di quest’ultimo, il quale sebbene colpito e ferito in modo lieve riusciva con non poca fatica a fermarlo, che il gesto non ha prodotto ben più gravi conseguenze. Una volta bloccato in un contesto di piena sicurezza e scongiurata dunque la possibilità di gesti inconsulti, il 58enne è stato accompagnato nella vicina Caserma ove, alla luce delle evidenze raccolte, è stato dichiarato in stato d’arresto alla Procura della  Repubblica di Benevento. L’arrestato, successivamente alle formalità di rito, è stato associato presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa di comparire nella mattinata odierna dinnanzi al Tribunale per essere giudicato con la formula del rito direttissimo.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO