Madre e figlio uccisi dalle esalazioni

08 gennaio 2018, 14:48
717
Condividi

Intossicazione letale. Madre e figlio, Virginia Petrone 72 anni e Marco Spampinato 43, sono morti per le esalazioni. I due sono stati trovati privi di vita nella loro abitazione di Pietrastornina, in via Sotto d'Arco, nel giorno della befana. C'è però ancora da capire cosa abbia provocato l'intossicazione, se esalazioni da monossido oppure da gas. Sarà l'autopsia a fare chiarezza sulle cause del decesso. Di certo, tramite l'esame esterno dei corpi, è stato possibile escludere la morte violenta. Gli accertamenti degli inquirenti hanno inoltre dimostrato che porte e finestre dell'abitazione non sono state forzate. I Carabinieri hanno effettuato diversi sopralluoghi e raccolto elementi utili alle indagini coordinate dal Pubblico Ministero Luigi Iglio.

Marco Spampinato viveva da solo con la madre dopo la scomparsa del padre. Da poco si erano trasferiti a Petrastonina. C'è un altro fratello, che però risiede in Piemonte. E' stato proprio lui ad allertare i Carabinieri visto che non riusciva a mettersi in contatto con i familiari. Giunti sul posto, gli uomini dell'arma hanno rinvenuto il corpo della signora in cucina, quello del figlio al piano superiore, nella camera da letto. Sotto shock la piccola comunità di Pietrastornina che dall'esito dell'indagini attende di capire le cause della tragedia.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO