Maestra violenta condannata a 2 anni e 8 mesi

16 febbraio 2017, 14:00
832
Condividi
2 anni e otto mesi di reclusione. Condannata la maestra accusata di metodi violenti nei confronti dei bambini dell'asilo di Valle, Avellino.Amedea Di Giovanni dovrà pagare anche la provvisionale stabilita dal giudice: 4 mila euro per ognuno dei sette bambini maltrattati, le cui famiglie si sono costituite parte civile.Ma la maestra non andrà né in carcere, né sarà sottoposta ai domiciliari; la misura è stata sostituita con  l'interdizione per un anno dai pubblici uffici e dai luoghi di lavoro.La sentenza porta la firma del Gip del Tribunale di Avellino Vincenzo Landolfi. Per l'insegnante processo con rito abbreviato, così come voluto dal suo legale, Brigida Cesta.L'accusa aveva chiesto quattro anni di reclusione.I fatti risalgono al maggio scorso, quando alcune mamme decisero di denunciare l'insegnante: troppo spesso i bambini tornavano a casa frastornati e con dei lividi.La macchina investigativa si mise subito in moto. Nell'asilo di Valle la Squadra mobile di Avellino posizionò delle telecamere nascoste. Si scopri così dell'esistenza della cosidetta stanza del telefono, luogo buio dove venivano tenuti per ore i bambini.Non sono solo, dalle registrazioni emerse anche l'atteggiamento ostile dell'insegnante nei confronti dei ragazzini con frasi del  tipo ''stai zitto o ti ammazzo''Alla luce degli elementi raccolti, la donna finì agli arresti domiciliari, misura che si è protratta per nove mesi, praticamente fino alla sentenza.La vicenda, come ovvio, suscitò molto scalpore. La maestra, conosciuta nell'ambiente e con un lunga esperienza alle spalle, era stimata e rispettata.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO