Mirabella Eclano, giovani pusher arrestati davanti alla scuola

15 maggio 2017, 16:10
7214
Condividi

Giovanissimi eppure già spacciatori di droga.
Questa mattina sono stati arrestati dai carabinieri del comando compagnia di Mirabella Eclano, in particolare dal nucleo operativo dell’Arma due minorenni entrambi originari della zona.

Sono stati beccati davanti ad un istituto scolastico di Mirabella Eclano.

I ragazzi, tutti e due studenti di un'altra scuola, sono stati sorpresi mentre stavano per cedere ad un altro minorenne marijuana.
Pertanto i militari della Benemerita, impegnati nel servizio di contrasto allo spaccio di droga sono prontamente intervenuti per bloccarli.
Successivamente i due sono stati sottoposti a perquisizione personale nel corso della quale è stata rinvenuta, su entrambi, altra droga: 5 dosi confezionate in involucri preparati con fogli a righe ricavati dai quaderni di scuola, già pronte per lo spaccio nella disponibilità di un giovane e altre 2 in possesso dell’altro minore per 10 grammi complessivi.  
Alla luce delle evidenze emergenti dalla flagranza di reato, i due minorenni sono stati dichiarati in stato di arresto per detenzione illecita di sostanze stupefacenti in concorso finalizzata allo spaccio con l’aggravante di aver commesso il fatto in prossimità di istituto scolastico e quindi tradotti presso il centro di prima accoglienza dei Colli Aminei di Napoli a disposizione della Procura della Repubblica dei Minorenni partenopea.
Il giovane acquirente è stato invece segnalato in qualità di assuntore.
La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro.
E intanto prosegue senza sosta l’azione dei carabinieri del Comando provinciale di Avellino, costantemente impiegati in servizi di controllo del territorio volti a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Incessante è l’opera della Benemerita finalizzata al contrasto delle attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti soprattutto nei pressi delle scuole e dei luoghi di maggiore ritrovo per i giovani.

L’attività antidroga, spesso condotta in sinergia con le unità cinofile, è mirata, tramite una presenza attiva negli istituti scolastici, a portare avanti una campagna pressante contro l'uso e lo spaccio di droga nei confronti dei giovani che, per vari e diversi motivi sono più vulnerabili nell’approccio alla delicata questione.

(di Teresa Lombardo )

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO