Rubano video pocker e sigarette: braccati, si danno alla fuga

11 gennaio 2017, 16:50
799
Condividi
I Carabinieri della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi, su disposizione del Comando Provinciale di Avellino, nell’ultimo periodo hanno intensificato i controlli finalizzati a contrastare i reati in genere, in particolare a fronteggiare il fenomeno dei delitti contro il patrimonio.Ed anche questa volta ai ladri è andata male. I malviventi avevano da poco perpetrato un furto presso una sala giochi di Morra de Sanctis, caricando a bordo di un furgone quattro slot machine, due video lottery terminal, un cambia moneta ed un ingente quantitativo di sigarette di varie marche. Appena ricevuta la notizia del furto, la Centrale Operativa disponeva immediatamente l’attuazione di un articolato e consolidato dispositivo anche con l’intervento di pattuglie delle Stazioni di Sant’Andrea di Conza, Morra de Sanctis, Teora e Calitri.L’approfondita conoscenza del territorio permetteva ai militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi di intercettare il furgone segnalato. Alla vista della Gazzella il conducente invertiva repentinamente il senso di marcia. Ne scaturiva un breve inseguimento che terminava in una innevata strada di campagna del limitrofo comune di Conza della Campania dove i malviventi si lanciavano dal furgone ancora in corsa e, favoriti dalla vegetazione e dall’oscurità, riuscivano a far perdere le tracce.Gli immediati accertamenti consentivano di appurare che il furgone -recuperato in un dirupo- era stato asportato la sera prima in provincia di Caserta. Al suo interno i militari rinvenivano l’intera refurtiva nonché vari attrezzi da scasso.Ultimati i previsti accertamenti, la refurtiva sarà restituita all’avente diritto. Sia il furgone che gli attrezzi sono stati sottoposti a sequestro.Sono in corso indagini, svolte anche mediante l’acquisizione di immagini estrapolate dai vari sistemi di video sorveglianza, tese all’identificazione dei responsabili.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO