Anche a Servillo ed Avitabile il Premio Responsabilità Sociale “Amato Lamberti”

24 settembre 2018, 16:13
314
Condividi
NAPOLI – Una bellissima serata all’insegna della cultura con un palco e una scenografia naturale spettacolari: questo e molto altro è stato il Premio Responsabilità Sociale “Amato Lamberti” che si è tenuto presso il Centro di Studi Europeo di Nisida. Organizzato dall’Associazione Jonathan e dal gruppo di imprese sociali Gesco, il Premio vuole promuovere la responsabilità sociale come strumento di partecipazione e di cittadinanza attiva attraverso l’esempio concreto di cittadini ed esponenti del mondo della cultura, del giornalismo, del lavoro, delle istituzioni e del terzo settore. Ospite d’onore della serata è stato il regista ed attore Toni Servillo, impegnato proprio in questi giorni nelle riprese di un nuovo film in città, che ha ricevuto un premio d’eccezione in questa quinta edizione. La premiazione è stata aperta dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris che ha consegnato il premio  per la categoria “Cittadinanza” al musicista Enzo Avitabile. Maria Carmen Morese ha ricevuto il premio “Napoli Città Solidale”; il parroco di Santa Maria della Sanità, padre Antonio Loffredo, ha ricevuto quello per la categoria “Lavoro sociale”; al direttore del Museo e del Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger è andato il premio per la “Cultura”; per la categoria “Impresa” i premiati sono stati gli operai Bruno Usai e Giorgio Atzori della fabbrica sarda di alluminio ex Alcoa; per il “Giornalismo” il premio è andato alla redattrice del TG1 Rai Ambiente-Società Isabella Schiavone.
(di Elisa Manacorda )

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO