Comunismo, sovranismo e populismo. Mieli ad Avellino: ''La Storia come antidoto alla manipolazione''

22 novembre 2018, 19:03
396
Condividi

Il Comunismo raccontato da Mieli: ''Era d'ottobre'', ad Avellino lo spettacolo sulla rivoluzione russa (Guarda l'intervista)

Paolo Mieli è giornalista, saggista ed esperto di storia. Già dall’età di 18 anni inizia a lavorare per i quotidiani, partendo da «L’espresso», dove lavorerà per circa un ventennio. Poi passa a «Repubblica» fino a quando, negli anni Novanta, approda alla «Stampa», di cui diviene anche direttore. Dal 1992 al 1997 e dal 2004 al 2009 dirige il «Corriere della Sera». Dal 2007 Mieli diventa direttore editoriale del gruppo RCS e, dopo la scomparsa di Indro Montanelli, si occupa della rubrica giornaliera “Lettere al Corriere”. In ambito televisivo è presente nelle trasmissioni storiche di Rai 3 curando la presentazione di alcune puntate di La grande storia e gli editoriali di Correva l’anno.

(di Riccardo Di Blasi )

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO