Fontanarosa celebra Mario Ruzza: una vita dedicata al Carro

Nel '72 progetto e realizzò il nuovo obelisco: l'artista ricordato con un convegno e una lapide
14 aprile 2019, 21:16
1044
Condividi

Una lapide commemorativa per rendere omaggio al Maestro, per ricordare Mario Ruzza. L'ultima versione del Carro di Fontanarosa, quella che sfila dall'ormai lontano 1972, porta infatti la sua firma. Fu Ruzza, allora giovane e poliedrico artigiano, ma dal talento già riconosciuto, a progettare e realizzare il nuovo obelisco che sostituì quello costruito dai fratelli Martino.

La Pro Loco La Fonte e la comunità tutta hanno voluto celebrare il Maestro Mario - oltre che con la lapide - con un convegno presso la sala consiliare alla presenza di numerosi ospiti e soprattutto del figlio, Ferdinando, che ne ha raccontato l'avventurosa biografia. In prima fila, emozionata, la moglie, la signora Bianchina; proposta anche l'intitolazione di una strada.

L'iniziativa è la prima della rassegna ''Conoscere e Tramandare'' che si propone come obiettivo quello di riscoprire i personaggi che hanno fatto la storia di Fontanarosa. Non è un caso se si è partiti con Mario Ruzza. Il 14 agosto scorso la comunità rimase attonita e sgomenta di fronte alla caduta del Carro. Ricordare Ruzza è un modo per guardare con fiducia al futuro senza dimenticare gli insegnamenti del passato.

Nel video le interviste a Ferdinando Ruzza (figlio di Mario Ruzza); all'Onorevole Angelo Giusto; al presidente della Pro Loco La Fonte Giovanni Gambino.

(di Riccardo Di Blasi )

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO