Libera ad Ariano per la presentazione del documentario su Pasquale Campanello

13 dicembre 2018, 14:52
349
Condividi
Il coordinamento provinciale di Libera, presieduto dalla referente Emilia Noviello, ha avviato un percorso di coinvolgimento delle associazioni e dei giovani irpini in vista del 21 marzo, giorno in cui la marcia regionale “Giornata della Memoria e dell’Impegno” farà tappa ad Avellino.Giovedì 20 Dicembre alle ore 18:00, presso la Biblioteca Comunale P.S. Mancini, il Forum dei Giovani di Ariano in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, il Rotaract club Avellino Est e il Gruppo Scout Ariano 1, ospiterà la prima tappa del tour “100 passi verso il 21 Marzo”. Ad Ariano verrà mostrato il documentario “Un giorno come tanti”, sulla storia di Pasquale Campanello. Il documentario presentato da Sandro Ruotolo e realizzato da Giovanni Centrella racconta la storia, l’umanità e la quotidianità di un uomo comune, vittima innocente delle mafie. Campanello cominciò, nel 1982, la propria carriera da agente di polizia penitenziaria presso la casa circondariale di Ariano Irpino. Nel 1986, da sovrintendente, viene assegnato alla casa circondariale di Poggioreale come addetto al padiglione di massima sicurezza, nel quale erano reclusi diversi affiliati alla Camorra. L’essersi distinto per l'intransigenza con la quale svolgeva il proprio lavoro ha decretato la sua condanna a morte da parte dei clan. L’8 febbraio del 1993 fu ucciso, all'età di 33 anni, da quattro killer sotto la sua abitazione a Mercogliano. A Campanello quest’anno è stata intitolata la casa circondariale di Ariano. La storia di Pasquale è patrimonio di tutti e motivo di impegno quotidiano da cui bisogna partire per costruire le nostre comunità su verità e giustizia. Nel corso dell’evento interverranno Antonietta Oliva, vedova di Pasquale Campanello ed Emilia Noviello, referente di Libera Avellino.La cittadinanza e in particolare i giovani sono invitati a partecipare.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO