IIA, fallimento scongiurato: 60 giorni per la ricapitalizzazione

10 settembre 2018, 17:58
834
Condividi
Industria Italiana Autobus esiste ancora. Al Ministero dello Sviluppo Economico si è scritta una nuova pagina sulla vertenza che vede ancora una volta una muraglia sindacale sostenuta dai lavoratori sia irpini sia dell’Emilia Romagna. Ebbene, la notizia che rassicura riguarda la decisione del consiglio d’amministrazione di Industria Italiana Autobus a non procedere con la liquidazione societaria. L’azienda si rimette in gioco e accetta la proposta di Invitalia: ricapitalizzazione entro 60 giorni. Sarà aperto il credito da parte di Invitalia di circa un milione e mezzo attraverso la Banca del Mezzogiorno - MedioCredito Centrale per pagare le retribuzioni, ovviamente i tempi tecnici sono da mettere in conto. Gli stipendi non saranno accreditati prima di una settimana. Si ha poi un mese di tempo per lavorare sul nuovo assetto societario, e ancora non emerge un nome ufficiale per un eventuale socio. “Il percorso è ancora lungo, ma c’è un risultato importante e forse inaspettato, Grazie a tutti i lavoratori e siamo soddisfatti per l’atteggiamento del Governo” – dichiara a caldo sui social Bruno Papignani segretario della Fiom Emilia Romagna. Papignani ha scelto Facebook per annunciare il salvataggio dell’Industria Italiana Autobus ossia l’ex BredamenariniBus e l’ex Iveco. “Il Mise oggi ha fatto la sua parte ma la Fiom si batte per il polo pubblico di produzione. Noi non ci fermiamo”. – aggiunge Michele De Palma del nazionale Fiom.
La giornata è iniziata molto presto per le ex tute blu che sono partite alle 4 e mezza del mattino da Valle Ufita. Prima il viaggio verso Roma, poi l’attesa davanti al Ministero di via Molise per una partita che è stata giocata in due tempi ma che alla fine ha portato un risultato soddisfacente almeno nel breve periodo.
(di Valentina Bruno )

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO