La decrescita infelice del Sud. Irpinia, disoccupati in aumento

03 agosto 2018, 13:34
360
Condividi
Solo l'altro ieri i dati negativi della Svimez, che ci hanno raccontato di un Sud depauperato e spopolato, oggi arrivano quelli della Cisl. Il consueto dossier sulla disoccupazione è impietoso.Senza lavoro in aumento rispetto al mese precedente. A giugno i disoccupati in Campania sono il 31,1 %, in Irpinia il 15,3. In provincia di Avellino i giovani con le mani in mano sfiorano il 54%.Insomma, finiti incentivi e agevolazioni, la crisi torna a farsi sentire.C'è un dato eloquente ed inequivocabile. In Campania 60 mila nuclei familiari hanno fatto domanda per ricevere il reddito d'inclusione.Il segretario della Cisl Irpinia-Sannio Mario Melchionna snocciola i dati di quella che somiglia sempre più ad una decrescita, tutt'altro che felice. E non sarà il decreto dignità di Di Maio a rilanciare l'occupazione – aggiunge. Anzi, le rigidità introdotte dal provvedimento rischiano di deprimere ulteriormente l'economia.Melchionna, poi, critica duramente chi a Roma come tra i deputati irpini mette in discussione l'Alta Capacità: siamo al ridicolo, sentenzia, sarebbe una sciagura non completare l'opera.Sullo sfondo le tante vertenze ancora aperte, soprattutto Industria Italiana Autobus e Ipercoop.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO