Reddito di Cittadinanza e Quota 100: in Irpinia è un mezzo flop

03 aprile 2019, 14:34
689
Condividi

Non un flop, ma un mezzo flop. In provincia di Avellino Reddito di Cittadinanza e Quota 100 non decollano. Almeno per il momento. A dirlo sono i dati diffusi dalla Cisl. Al 28 marzo le domande di reddito giunte all'Inps sono 3.239*. Di queste 2000 presso gli uffici di Avellino, circa 700 ad Ariano, poco più di 500 pervenute a Sant'Angelo dei Lombardi. Numeri al di sotto delle aspettative, visto che le domande stimate oscillavano tra le 15 mila e le 20 mila.

Poche anche le richieste di prepensionamenti. In provincia di Avellino sono 820 i lavoratori che hanno chiesto di usufruire di Quota 100; 9.900 in tutta la Campania. Certo, per accedere alle misure c'è ancora tempo. 
A margine della presentazione dei dati, il segretario Melchionna parla anche di due vertenze calde: Ex Irisbus e Novolegno. Notizie negative su entrambi i fronti.
Infine il capitolo Lioni-Grottaminarda, si attende a breve lo sblocco dei lavori da parte del governo con il decreto che passa le competenze alla Regione. Nel frattempo però questa mattina sono stati licenziati gli ultimi 30 operai che ancora erano assunti.

 *6.475 sono le richieste del Reddito di Cittadinanza in Irpinia aggiornate al 2 aprile

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO