''12 milioni per la manutenzione straordinaria della rete viaria irpina''

19 maggio 2020, 20:16
302
Condividi
''Sulla Gazzetta Ufficiale del 18 Maggio è stato pubblicato il Decreto del Ministero dei trasporti che prevede uno stanziamento di 12 milioni di euro da erogare direttamente all’ente Provincia che, secondo il comma 2 dell’art. 1, assume le funzioni di soggetto attuatore per gli interventi compresi nei programmi ammessi a finanziamento''. Lo scrive in una nota il deputato Cinquestelle Generoso Maraia.
''La finalità del Decreto e del Ministero dei trasporti e delle infrastrutture è quella di rendere più sicure le strade provinciali. Il Decreto finanzia quasi 1 miliardo di euro per lo scopo e ripartisce le risorse tra le province in base a punteggi ottenuti su parametri riferiti all’incidentalità, al numero di veicoli, alle frane o alluvioni.
Per l’anno in corso la Provincia di Avellino otterrà più di 700 mila euro per mettere in sicurezza tratti di strade che necessitano di manutenzione. Per ottenere il finanziamento, la Provincia dovrà inviare il programma di interventi previsti per il 2020 alla Direzione Generale per le Strade e le Autostrade e per la Vigilanza e la Sicurezza nelle Infrastrutture Stradali del Ministero.
Entro il 30 Giugno saranno erogate dal Ministero le risorse direttamente alla Provincia, che potrà impiegarli per le strade provinciali, alcune delle quali, come sappiamo, diventate delle vere e proprie mulattiere.
Per quanto riguarda il finanziamento degli anni successivi, il comma 3 dell’art 5 prevede che il trasferimento delle risorse è effettuato sulla base del programma quadriennale 2021-2024, che le province e le città metropolitane devono presentare inderogabilmente entro il 31 ottobre 2020.
Quindi tocca ora all’Ente Provincia fare la sua parte per spendere al meglio e subito le risorse finanziate dal Ministero delle infrastrutture e trasporti. Avere strade sicure che collegano le diverse aree dell’Irpinia è di fondamentale importanza per i cittadini e per l’intera economia territoriale''.

ARTICOLI CORRELATI

COMMENTA QUESTO ARTICOLO