Pd, Grasso replica a Ferrante: ''Faccia i nomi''

pd ariano segretario raffaele grasso
20 marzo 2018, 13:10
492
Condividi
Il segretario di Ariano Irpino chiede chiarezza sulle durissime critiche di un militante
Sta avendo molta visibilità un intervento di Nicholas Ferrante, iscritto PD della provincia di Avellino, nel quale attacca candidati, dirigenti, amministratori, segretari e militanti del PD di tutta l’Irpinia, con parole da lasciare a bocca aperta.
Mi stupisce la leggerezza con la quale si parla della dignità di altrui persone (“perduta per una candidatura”) e si dichiara che il PD in Irpinia fatto da soli “signori delle tessere”, come se non ci fosse nient’altro. Così come fa molto male venire tutti etichettati, anche quelli che si spendono quotidianamente nel partito e la società, comeinesistenti e allo stesso tempo parte di un “sistema marcio e clientelare”.
Se si vuole contribuire realmente alla ricostruzione del partito dobbiamo discutere nelle sedi, fare politica tra la gente e smettere di parlarci con i comunicati stampa o sui social.
Ma soprattutto non ci si deve fermare alla semplice invettiva, ma bisogna dire chiaramente chi sono i signori delle tessere e denunciare il sistema clientelare del quale si sta parlando. Solo questo sarà un contributo utile alla comunità democratica.
Altrimenti rischia di essere solo un esercizio di retorica auto-assolutoria che fa di tutta l’erba un fascio, senza indicare né soluzioni né responsabilità. A che serve? Si ottiene solo qualche giorno di visibilità con Il Fatto Quotidiano e il M5S che, a quanto pare, non aspettavano altro di cavalcare una cosa del genere (“se lo dicono da soli che sono marci”).
Ci sono tante persone perbene che lavorano nel partito e la società, mettendoci la faccia, nel tentativo di avvicinare altre persone al partito, un lavoro che impiega tempo, fatto costruendo credibilità e impegno civile, che puntualmente viene mandato in fumo dall’interno.
L’unico risultato è quello di far allontanare le persone e mortificare tutto l’impegno messo.
Per questo chiedo al Partito Democratico, a tutti i livelli, di fare immediatamente chiarezza al fine di tutelare la dignità di tutti gli iscritti del PD in Provincia di Avellino.
(Raffele Grasso, segretario PD Ariano Irpino)

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO