''Potere al Popolo'' a Grottaminarda per decidere i candidati

09 gennaio 2018, 18:43
681
Condividi

Assemblea pubblica di collegio per definire le candidature e le modalita di raccolta delle firme per la presentazione delle liste alle prossime elezioni politiche del 4 marzo, mercoledi 10 gennaio ore 17 grottaminarda presso la sede dell'ex municipio in via Vittorio Veneto
(testo dell'appello)

DA OGNUNO SECONDO LE PROPRIE CAPACITA', AD OGNUNO SECONDO I PROPRI BISOGNI.

''Il 17 dicembre più di mille persone provenienti da tutta Italia hanno affollato l’assemblea al teatro Ambra Iovinelli di Roma per lanciare una lista popolare alle prossime elezioni: “Potere al Popolo”. In poche settimane la proposta lanciata dal centro sociale Ex-opg di Napoli ha coinvolto migliaia di persone, lavoratrici e lavoratori, giovani, disoccupati e pensionati, attivisti e militanti impegnati in associazioni, comitati territoriali, esperienze civiche, partiti, reti e organizzazioni della sinistra sociale e politica. Potere al Popolo nasce per unire la sinistra reale, quella invisibile ai media, che vive nei conflitti sociali, nella resistenza sui luoghi di lavoro, nelle lotte, nei movimenti contro il razzismo, per la democrazia, per i beni comuni,per la solidarietà e la pace, che non vuole essere solo una lista elettorale ma un movimento popolare che lavori per un’alternativa di società. Nonostante la censura mediatica il progetto si è radicato in tutto il paese attraverso centinaia di assemblee territoriali sperimentando la scrittura condivisa e partecipata di un programma politico chiaro e radicale, che parla di democrazia, giustizia sociale, di riappropriazione di sovranità popolare a tutti i livelli ed in tutti gli ambiti della società. Un’ intesa per contrastare la barbarie del liberismo, le dinamiche di sfruttamento del lavoro, i disastri ambientali, la crescente povertà, le disuguaglianze. Un’alternativa al ceto politico che in questi anni si è reso complice di riforme antipopolari come il Jobs Act, la riforma Fornero, le privatizzazioni e i tagli alla Sanità, all’Istruzione, fino al tentativo di stravolgimento della Costituzione nata dalla Resistenza del popolo italiano al nazifascismo. Con l’assemblea del il 15 dicembre ad Avellino, cui hanno partecipato piu di un centinaio di persone, l’Irpinia ha aderito a questo progetto, con entusiasmo e determinazione. L’ampia partecipazione testimonia la voglia di riscatto e di cambiamento. In una provincia da anni vittima di politiche clientelari, terra di conquista di mafie e di speculatori delle energie, giorno per giorno impoverita dall’emigrazione, continueremo a lavorare per l’alternativa insieme a chi resiste, a chi lotta.Il nostro percorso continua il 10 Gennaio alle ore 17:00 a Grottaminarda, con una seconda assemblea territoriale dei collegi di Avellino, Ariano Irpino e Benevento in cui sceglieremo in maniera partecipata ed assembleare i nomi dei candidati e discuteremo di come affrontare la campagna elettorale.Abbiamo aspettato troppo, riprendiamoci in nostri diritti, LAVORO-REDDITO-AMBIENTE-SALUTE-ISTRUZIONE''.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO