Svizzera, l'irpino Toni Ricciardi segretario del Pd

tony ricciardi
29 ottobre 2018, 17:46
287
Condividi
È Toni Ricciardi il nuovo segretario della federazione svizzera del Partito Democratico. Ricciardi è stato eletto ieri, durante l’assemblea svolta alla Casa d’Italia a Berna. Nella stessa occasione, Alessio Tacconi, deputato nella scorsa legislatura, è stato eletto alla presidenza. Presenti ai lavori i parlamentari Pd Garavini, Ungaro e Schirò, Gianni Farina e Franco Narducci, e il responsabile del Pd Mondo Francesco Cerasani. “Al termine di un percorso congressuale condiviso, tenuto conto delle diverse posizioni all’interno del partito, delle differenze linguistiche e delle divisioni territoriali, la federazione ha espresso il suo Segretario. Toni Ricciardi è stato eletto all’unanimità, chiudendo appunto un ciclo che ha visto una convergenza dialettica e di posizione sul candidato che ha saputo esprimere, al meglio, il bisogno di unità e di coesione all’interno del partito”, si legge nella nota del Pd Mondo. “I ringraziamenti di Toni all’assemblea, al precedente segretario Michele Schiavone, attualmente Segretario generale del CGIE, portano proprio a questo”, sottolinea il Dipartimento. “A ritrovare un’intesa e una coesione che sappiano, al meglio, esprimere l’importanza della federazione svizzera. 26 circoli e una presenza radicata sul territorio, per rilanciare l’attività all’interno e verso l’Europa, della Federazione più numerosa al mondo. Per rilanciare il Partito Democratico da qui alle prossime sfide che ci attendono. Ad iniziare dalla prossima campagna elettorale per le elezioni europee in primavera”. “Da parte del dipartimento Italiani all’estero del Partito Democratico, - conclude la nota – gli auguri a Toni Ricciardi, alla sua segreteria, ai segretari di circolo e a tutti gli iscritti per un proficuo lavoro a favore della comunità tutta”. Toni Ricciardi è storico delle migrazioni presso l’Università di Ginevra. Condirettore della collana “Gegenwart und Geschichte-Présent et Histoire” (Seismo), è tra i coautori del Rapporto italiani nel mondo della Fondazione Migrantes, del primo Dizionario enciclopedico delle migrazioni italiane nel mondo (Ser, 2014) e membro del comitato editoriale di “Studi Emigrazione”. Ha scritto, tra l’altro, Associazionismo ed emigrazione. Storia delle Colonie Libere e degli Italiani in Svizzera (Laterza, 2013) e L’imperialismo europeo (Corriere della Sera, 2016). Per i tipi di Donzelli ha pubblicato Morire a Mattmark. L’ultima tragedia dell’emigrazione italiana (2015, Premio “La valigia di cartone 2015”) e Marcinelle, 1956. Quando la vita valeva meno del carbone (2016). L’ultimo lavoro è: “Breve storia dell’emigrazione italiana in Svizzera. Dall’esodo di massa alle nuove mobilità” (2018). Ricciardi si è candidato con il Pd alle politiche 2018. (aise) 

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO