Vignola contro i trasformisti: Pd e De Luca facciano chiarezza

03 novembre 2018, 15:07
265
Condividi
Michele Vignola, uscito sconfitto dalla corsa per la conquista della presidenza della Provincia, analizza il voto. ''Abbiamo perso'', il sindaco di Solofra lo dice chiaro e tondo e non intende assolversi. Ma alla base della disfatta ci sono dei motivi che non possono essere taciuti. Innanzitutto, si è partiti in ritardo rispetto all'avversario. La candidatura di Vignola è stata decisa a poche ore dal termine per la presentazione delle liste. Non solo, c'è chi pur dicendosi organico al centrosinistra ha messo in piedi una lista per appoggiare Biancardi. Il riferimento è all'ex deputato D'Agostino e al consigliere regionale Alaia. Nel mirino anche il consigliere comunale di Avellino Gianluca Festa, che da esponente del Pd, ha fatto campagna elettorale per Biancardi. Vignola è un fiume in piena. ''Abbiamo perso, ma bisogna fare chiarezza''. E la chiarezza deve arrivare anche dal governatore De Luca: non si può essere in coalizione a Napoli e in dissenso ad Avellino.
Durissimo l'attacco a Gianluca Festa: al segretario provinciale Di Guglielmo, seduto al suo fianco, Vignola chiede cosa farà il partito ora contro chi brinda alla vittoria dell'avversario?

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO