Scampia rinasce anche attraverso il Carnevale. De Magistris: ''Voglia di riscatto''

28 febbraio 2017, 17:52
523
Condividi
NAPOLI - All’appello dei cortei e delle feste di carnevale napoletani non poteva mancare l’apporto del GRIDAS (Gruppo risveglio dal sonno) che arriva a 35 edizioni con la sua sfilata fatta di scuole, associazioni e singoli cittadini del quartiere di Scampia. Una tradizione popolare molto sentita che si rinnova di anno in anno per dare un contributo all’identità del quartiere, per esercitare la creatività applicata ai casi quotidiani della vita, usando le maschere in funzione di critica sociale, per permettere di stabilire un rapporto fra scuola e territorio, esibendo all’esterno, in corteo per le strade, ciò che si è prodotto a scuola, usando il territorio come teatro, ma anche come esempio educativo grazie al riciclaggio di materiali di risulta o di scarto.Il tema scelto per il 2017 è ‘Equi-libri tra equilibristi ed equilibrismi’: “Un omaggio alla produzione culturale “equa” quanto “equilibrata” che è in grado di raccontare la vera faccia delle cose e delle realtà, soprattutto quando nasce da situazioni etichettate come “svantaggiate” e degradate che derivano, invece, da problematiche molto più complesse”, dicono gli organizzatori.
Presente anche il sindaco partenopeo Luigi de Magistris che all’Ansa ha dichiarato: "Un carnevale straordinario che cresce ogni anno e che è la dimostrazione che questo territorio è vivo, che è in grado di aggregare associazioni e comitati che vengono da ogni parte della regione. È la dimostrazione che talento, creatività, energia vulcanica e fantasia rappresentano la forza dei nostri territori e che c'è grande voglia di riscatto”.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO