Torna ''Arte Reclusa'': al Maschio Angioino le opere dei detenuti campani

13 aprile 2018, 19:18
355
Condividi

NAPOLI – La mostra ‘Arte Reclusa’, dopo la prima edizione dello scorso anno al Palazzo delle Arti, approda nell’Antisala dei Baroni del Maschio Angioino accompagnata da quattro giornate di tavole rotonde. I lavori dei ‘reclusi’ arrivano da tutta la regione in un’esposizione molto suggestiva sostenuta dalla storica dell'arte Aurora Spinosa, dal sociologo Adolfo Fattori, da Amalia Fanelli che con Rossana Calvano è coordinatrice della commissione da Lello Esposito che ha selezionato le opere. Il promotore del progetto è lo psichiatra Adolfo Ferraro, ex direttore dell’Opg di Aversa.

Qui l'intervista all'ex direttore Opg Aversa Adolfo Ferraro

(di Elisa Manacorda )

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO