Diciottenne uccide il padre a fucilate. Tedesco: ''Contesto familiare può creare disagi''

03 marzo 2017, 18:50
1637
Condividi
Diciottenne uccide il padre a fucilate durante una lite poi chiama i carabinieri e si costituisce. E' accaduto in una villetta alle porte di Lucignano, in provincia di Arezzo. La vittima aveva 51 anni ed era un fabbro di origini irpine. Di questo terribile fatto di cronaca si occupa la rubrica ''A Tu per Tu'', in studio lo psicoterapeuta e psicanalista Michele Tedesco.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO