Asl, fondi per oltre 15 milioni di euro

asl bn
10 gennaio 2019, 14:36
265
Condividi


La Regione Campania con il decreto n. 100 del 20 dicembre scorso e pubblicato sul Burc ha previsto, dopo una serie di incontri con la Direzione Strategica, di attribuire alla Asl di Benevento oltre 15 milioni di euro per interventi di edilizia sanitaria.

Nel dettaglio, Palazzo Santa Lucia ha destinato: 3.414.715,55 euro per l’acquisto di apparecchiature elettromedicali; 2.090.816,00 euro per la costruzione di un immobile da destinare a Dipartimento di Prevenzione; 2.305.531,00 euro per la costruzione di un centro integrato polivalente per la cura e la riabilitazione dei portatori di disabilità fisiche, psichiche e sensoriali e sede del Dipartimento di Salute Mentale ed annessi ambulatori a Benevento; 2.090.816,00 euro per la costruzione di un immobile da destinarsi a sede centrale amministrativa dell’Azienda sanitaria (in quello attuale in via Oderisio verranno collocati uffici e ambulatori del distretto di Benevento); 5.600.000,00 euro per la costruzione di due immobili da destinare ad attività sanitarie nei comuni di Montesarchio e Cautano.

“La Regione Campania – ha dichiarato il direttore generale della Asl, Franklin Picker – ha accolto in pieno tutte le richieste avanzate dalla Asl di Benevento per interventi di ristrutturazione e costruzione di nuove sedi per un importo complessivo di oltre 15mila euro.

L’importo va a sommarsi ad altri 15 milioni di euro per lavori, alcuni terminati altri ancora in corso, che abbiamo avviato durante l’anno trascorso sul territorio provinciale: in totale sono 30 milioni di euro di investimenti nel Sannio.

Il tutto si inserisce in una progettazione finalizzata ad offrire ai cittadini sedi adeguate e dignitose, una sanità quanto più vicina possibile e, aspetto non meno importante, eliminare i fitti passivi che tanto gravano sulle casse dell’Azienda recuperando somme importanti che utilizzeremo per migliorare la qualità dell’offerta sanitaria”.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO