Barbarie e inciviltà a Montesarchio: è strage di cani. Indagini a tappeto per incastrare i responsabili

07 aprile 2021, 12:14
591
Condividi

Cresce l’indignazione di una parte sana dei cittadini di Montesarchio costretti a fare i conti ogni giorno con la barbarie, l’inciviltà e la delinquenza di gente non degna di essere etichettata come uomo o donna per la ferocia con cui quotidianamente prepara esche per poveri amici che non hanno purtroppo una casa, ma che erano accolti da persone sensibili che li avevano adottati come cani di quartiere.

Erano lì da anni. Avevano anche delle cucce costruite artigianalmente distrutte in pieno inverno dagli incivili, ricostruite e nuovamente distrutte, da incivili che meritano di essere assicurati alla giustizia.

C’erano anche tre piccoli cagnolini nati da una cucciolata. Tutti avvelenati.

Cani amorevoli che purtroppo hanno incontrato la bestialità dell’uomo.

La delinquenza più pura e inaudita dell’essere infimo, frustrato che non ha nulla da fare se non scagliare le proprie insoddisfazioni e i propri insuccessi su chi non può difendersi. 

Troppo facile… per codardi di una tale sotto specie.

Lo scempio si consuma a Montesarchio dove è strage di poveri e indifesi randagi. 

Sono in corso indagini a tappeto delle Forze dell'Ordine per incastrare il soggetto o i soggetti.

Necessarie pene severe per chi si macchia di tali delitti.

(di Teresa Lombardo )

ARTICOLI CORRELATI

COMMENTA QUESTO ARTICOLO