Bilancio, Fioretti (Pd): "Abbiamo evitato errori"

PD
16 gennaio 2018, 08:00
223
Condividi

"Nel Consiglio, grazie all'intervento dell'opposizione Pd, sono stati scongiurati una serie di errori formali e di omissioni contenuti nella documentazione allegata al terzo punto all'Ordine del Giorno, "Approvazione schema di convenzione per il rilascio di permessi a costruire convenzionati ai sensi dell’art. 28 bis del dpr 380/2001 e art. 55 bis del Ruec vigente"". Il consigliere Floriana Fioretti ha protocollato una pregiudiziale che aveva lo scopo di sottolineare incongruenze e anomalie tecniche contenute in quasi tutti gli articoli di uno schema di convenzione copiato e incollato in maniera a dir poco maldestra. Addirittura in un caso specifico, il documento faceva espresso riferimento al Piano Operativo Comunale (mai adottato dal Comune di Benevento e adoperato solo da amministrazioni locali delle regioni Toscana ed Emilia Romagna: evidentemente è stata proprio una di queste ad "ispirare" il distratto redattore) anziché al vigente PUC (Piano Urbanistico Comunale). Ovvero l'ennesima dimostrazione dell'approssimazione e della superficialità con cui opera questa amministrazione. Per fortuna, stavolta, stranamente, abbiamo registrato una disponibilità di massima da parte della maggioranza che ha riconosciuto se non altro gli errori più evidenti. L'intesa istituzionale trovata successivamente ha portato al ritiro della pregiudiziale e alla presentazione di emendamenti condivisi, a firma della stessa Fioretti, votati poi all'unanimità per ratificare le opportune modifiche agli articoli 3 e 12 dello schema di convenzione. Chiaramente si poteva fare molto di più per rendere il documento più utile ed efficiente (come inserire il richiamo dettagliato degli elaborati o il prezzario necessario per la redazione del computo metrico) ma alla fine almeno siamo riusciti a convincerli a correggere le imprecisioni e le sviste più clamorose, migliorando il testo successivamente approvato. Va pertanto sottolineato il senso di responsabilità di una opposizione propositiva e costruttiva, che non ostacola a prescindere i lavori ma lavora, sollecita e avanzi dubbi nell'esclusivo interesse della comunità. Lo testimonia anche il voto favorevole sul regolamento della Biblioteca Comunale". 

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO