Fibra ottica sull'intero territorio comunale, ok al progetto

Benevento comune
19 febbraio 2019, 16:40
331
Condividi

La Giunta comunale ha approvato la delibera per l’implementazione dell’infrastruttura della banda ultra larga in città.Grazie all’accordo tra il Comune di Benevento e la Open Fiber Spa, una società compartecipata al 50% da Enel e Cassa depositi e prestiti, i cittadini ed il mondo economico-imprenditoriale potranno beneficiare dei vantaggi della velocità di connessione fino a 1 Gigabit al secondo, sia in download che in upload, di servizi in Fibra FTTH fino ad 1 Gigabit/s. L'intervento prevede un investimento di oltre 7 milioni di euro, la posa in opera di circa 250 km di fibra ottica necessaria per raggiungere ben 19.800 unità immobiliari entro 18 mesi dall’avvio dei lavori.“Con questo ulteriore provvedimento – hanno dichiarato il sindaco Clemente Mastella e l'assessore all’Innovazione, Luigi De Nigris - abbiamo definitivamente dotato la città di una indispensabile infrastruttura immateriale e colmato il divario che ci separava dalle altre realtà cittadine.
Con i due progetti finanziati da capitale pubblico (Benevento digitale/ piattaforma di e-government e banda larga nelle zone rurali e periferiche dello scorso 18 gennaio) e quest'ultimo dal capitale della citata Open Fiber, abbiamo finalmente creato a costo zero per le casse comunali le condizioni per realizzare una città attrattiva ed intelligente.La presenza di una rete ad alta velocità, oltre ad abilitare l’erogazione e la fruizione di infrastrutture di rete (strade, sistemi di mobilità, rete di pubblica illuminazione, sistemi di monitoraggio ambientale, sistemi di allerta ecc.), pone infatti serie basi per la crescita della produttività territoriale.A poco più di due anni e mezzo dal mandato popolare - hanno concluso il sindaco Mastella e l’assessore De Nigris - le opportunità fin qui colte dall'Ente nel campo dell'innovazione valgono quanto di buono potesse realizzare un'Amministrazione comunale nell'arco temporale dell'intera consiliatura”.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO