Legalità all'istituto Rummo, a scuola di Polizia

13 febbraio 2018, 09:02
272
Condividi

In occasione della giornata della legalità il Liceo Scientifico “G. Rummo” di Benevento ha ospitato poliziotti di cinque reparti della Polizia di Stato che hanno spiegato in che modo svolgono il proprio lavoro ricorrendo anche a dimostrazioni pratiche che hanno reso gli incontri più interessanti e catturato l'attenzione degli studenti.

Il progetto “A scuola di Polizia”, ideato e promosso dai rappresentanti degli alunni dell'Istituto, è stato realizzato grazie alla collaborazione con la Polizia di Stato di Benevento che ha sposato entusiasta ed accolto l'invito formulato dai ragazzi. La conferenza stampa di presentazione del primo febbraio ha permesso di chiarire le motivazioni che hanno spinto i ragazzi del Liceo Rummo a “dirottare” la Giornata della Legalità verso una serie di attività alternative che coniugassero didattica ed informazioni con una formula in grado di assicurare maggiore partecipazione ed un sicuro gradimento tra gli studenti. 

A esporre il progetto sono stati il Dirigente Scolastico, Teresa Marchese; il rappresentante degli studenti, Salvatore Mastrullo e il Questore di Benevento, Giuseppe Bellassai. Presenti anche l’assessore Mario Pasquariello del Comune di Benevento e Giuseppe Fucci per l’Assessorato all’Istruzione della Regione Campania. L’evento si è svolto nelle giornate del 7 e 8 febbraio, durante le quali si sono alternate le lezioni tenute dalle varie specialità della Polizia di Stato. Prima è stata la volta della Polizia Stradale che, attraverso video-servizi e l’esperienza degli agenti, ha sensibilizzato i ragazzi, prossimi alla patente, ad una guida più sicura e cosciente.

Gli studenti hanno avuto anche la possibilità di sperimentare da vicino la prova dell’alcol test. A seguire, la Polizia Postale ha mostrato i pericoli che si celano dietro la rete, spesso, ignorati dai giovani nonostante vivano costantemente alle prese con uno smartphone e con i social.Particolare interesse hanno destato le relazioni della Polizia Scientifica,centrate sulle modalità con cui si affrontano le “scene del crimine” al fine di rilevare e repertare, in modo corretto, indizi preziosi come tracce biologiche e merceologiche.

Infine l'Unità Cinofila Antidroga con la Squadra Mobile hanno svolto dimostrazioni di prove di fiuto e di obbedienza con i loro straordinari cani addestrati.

Grande la soddisfazione degli studenti del Liceo Rummo che hanno vissuto in modo tutt’altro che passivo le lezioni, veri e propri stage che li hanno coinvolti e resi partecipi di un momento formativo interessante ed in sintonia con il percorso da tempo  intrapreso dalla Polizia di Stato  nelle scuole attraverso il progetto di educazione alla legalità.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO