Liverini a Morcone: "Creeremo sezione Confindustria per la montagna"

25 settembre 2018, 08:21
291
Condividi

Valorizzare le imprese, arginare il calo demografico e rendere sempre più competitivo il territorio sono alcuni dei temi affrontati durante il quarto appuntamento di INSIEME: Confindustria Incontra il territorio che si è tenuto questo pomeriggio a  Morcone. 

“Nell’alto Tammaro abbiamo perso quasi 1000 abitanti i tre anni -74% nella fascia di età fino a 65 anni.

Accendere i riflettori sulle importanti realtà  imprenditoriali presenti – spiega Filippo Liverini -  significa anche richiamare l’attenzione sulla necessità di lavorare affinchè le imprese, alcune multinazionali, che hanno scelto  l’Alto Sannio per insediare i propri investimenti, decidano di restarci e possano svolgere nelle migliori condizioni possibili la propria attività. Con questo obiettivo portiamo avanti, con convinzione, l’iniziativa “Insieme” – spiega Filippo Liverini presidente di Confindustria Benevento.  In provincia di Benevento registriamo 35 mila imprese di cui il 20% rappresentato dalla manifattura. Le imprese presenti per il 98% sono  micro, piccole e medie imprese che hanno visto un incremento dell’export nel 2017 paria al 2,4% con oltre 182 milioni di merci esportate. Molte di queste realtà hanno deciso di localizzare i propri investimenti nel Sannio per una posizione geografica interessante e per una pace istituzionale presente.

Ovviamente il nostro obiettivo è quello di rafforzare e migliorare il rapporto con le istituzioni e di rendere il nostro territorio sempre più interessante ed attrattivo. Spingiamo su alcuni temi strategici quali burocrazia, credito, occupazione e non smetteremo mai di portare avanti gli interessi delle imprese. Tra i nostri obiettivi quello di creare la Sezione Confindustria per la montagna con l'obiettivo di valorizzare le zone montane.”
Anche il settore edile è ben radicato e presene in quest'area - spiega Mario Ferraro presidente di Ance Benevento. Sono molti i servizi che possiamo offrire alle aziende del comparto edile ma il nostro obiettivo è soprattutto quello di rappresentare il settore nei diversi livelli d governo. Invochiamo interventi urgenti per la sicurezza senza stanziamento di nuovi fondi bensì utilizzando quelli presenti e chiediamo a gran voce  una rivisitazione del codice degli appalti.

Solo intervenendo sulla programmazione delle attività ai diversi livelli di governo saremmo in grado di cambiare le sorti delle nostre imprese e del nostro territorio.

Oggi la burocrazia ci uccide e non facciamo niente per fermarla. Le istituzioni devono comunicare di più tra loro e avere a cuore solo  l’interesse delle imprese, La politica deve essere coesa in questa fase delicata che stiamo affrontando  per creare crescita e sostenere lo sviluppo" Insieme  è un  format che è già stato realizzato nel Fortore, in Valle Caudina ed in Valle Telesina e prevede che Confindustria esca  dai palazzi e incontri le imprese nei luoghi in cui si produce con l’obiettivo di raccontare le opportunità presenti, sia in termini di investimenti, sia in termini di strategie di sviluppo territoriale e raccogliere le istanze del sistema produttivo per colmare i gap ancora esistenti.Il tema centrale del 4° appuntamento è “ECONOMIA LOCALE E TRASFORMAZIONI GOBALI”, con il quale si intende sottolineare che ogni impresa è una RICCHEZZA che ha ricadute importanti per le comunità locali, ma la sua presenza NON E’ SCONTATA, soprattutto in un contesto globale sempre più competitivo che impone a ciascuno di noi di alzare lo sguardo perché solo comprendendo queste dinamiche, saremo in grado di tutelare il patrimonio imprenditoriale presente e lavorare per un suo sviluppo.Ficomirrors Italia srl – appartenente alla multinazionale Ficosa-  ha scelto Morcone per il proprio insediamento.

L’azienda che si occupa della fabbricazione di parti ed accessori per autoveicoli occupa con lo stabilimento di Morcone oltre 250 persone e registra circa 70 milioni di fatturato.Il plant manger Giuseppe De Maria racconta che attraverso la collaborazione istituzionale sarà possibile creare le condizioni per trattenere le imprese. De Maria durante il proprio intervento ha ricordato che la localizzazione di un impresa non è scontata e che le scelte che le amministrazioni operano incidono sulla sua permanenza di un'impresa su un determinato territorio.

A portare i saluti anche Luigi Ciarlo Sindaco d Morcone che ha ringraziato tutti i presenti per aver scelto Morcone per questo importante appuntamento. Ciarlo ha sottolineato nel suo intervento la volontà dell'amministrazione di porsi quale facilitatore per le imprese e ha dichiarato di voler favorire lo sviluppo dell'area ed attrarre nuovi investimenti.Le infrastrutture sono  un elemento capace di incidere sulla competitività del territorio e il  ripristino della linea Benevento – Pietrelcina – Bosco Redole può rappresentare un punto di partenza per l'area dell'alto Tammaro.

Ieri è stata aperta la stazione di Santa croce del Sannio che vede il completamento della tratta campana. Questa linea può collegare in maniera più efficiente l'area dell'alto Sannio. Queste le dichiarazioni dell'onorevole Costantino Boffa. Solo nell'ultimo periodo  sono stati venduti oltre 3000 biglietti. 

Ma la strategie delle infrastrutture vede il completamento dell'alta velocità/capacità Napoli Bari e la rivitalizzazione della valle caudina con il passaggio a RFI“Confindustria è una associazione che, se vissuta, consente di guadagnare tempo, di risparmiare su servizi e forniture e di far crescere il proprio business – Spiega Anna Pezza Direttore Confindustria/Ance Benevento. I dati sui bilanci delle aziende associate mostrano un trend in crescita a dimostrazione di come la rete sia un elemento vincente.

Confindustria ha una credibilità conquistata in oltre 100 anni di storia associativa ed è in grado di creare uno spirito identitario forte, capace di  far sentire gli imprenditori meno soli .”

"Gioi Capozzi – Presidente Centro fiere Morcone ha dichiarato:  nonostante sia passato poco tempo dal mio insediamento, siamo riusciti ad organizzare la Fiera 2018 al meglio, mettendoci tutto l’impegno, la passione e l’entusiasmo di cui disponiamo. Accanto all’offerta espositiva, la Fiera di Morcone  si arricchisce anche di seminari e convegni, necessari per riflettere su una reale e concreta valorizzazione del nostro territorio. Per questo alla chiamata di Confindustria ho subito risposto positivamente, perché sono fermamente convinto dell’enorme potenzialità delle nostre economie locali le quali, adeguatamente sostenute dalle istituzioni, possono affrontare e vincere le sfide poste dalla globalità. "Ioanna Mitracos - Mitracos Engineering SRL ha raccontato "La mia azienda è presente sul mercato da 30 anni, ma affonda le sue radici negli anni ’60, quando mio nonno materno organizzò una prima squadra di operai ed entrò nel business delle costruzioni. Oggi il nostro obiettivo è portare avanti i valori di un’azienda familiare coniugandoli con l’attenzione alle istanze dei mercati di riferimento in continua evoluzione. Qualità, innovazione, sostenibilità, etica, sicurezza, valorizzazione del territorio, sono le parole chiave della nostra vision aziendale" "Michele Manzo Responsabile di disretto Banca Popolare Pugliese ha spiegato che il sistema bancario  testimonia la vicinanza alle imprese anche con la partecipazione ad iniziative come insieme.

Banca Popolare Pugliese presenta 106 sportelli e oltre 830 dipendenti e sul territorio sannita siamo presenti con 6 filiali. Noi ci sentiamo banca del territorio sul territorio. Abbiamo raddoppiato il numero di gestori riservati alle imprese e speriamo di poter fare molto per le imprese e per tutta la clientela che si rivolge a noi. La banca Popolare Pugliese è all'ottavo posto nel panorama del sistema creditizio.

Antonio di Maria Sindaco d Santa Croce del Sannio è il responsabile della strategia delle aree interne e sta mettendo in campo un'intensa attività volta ad individua una visione di sviluppo per l'area.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO