Polveri sottili, nuovo stop alla circolazione

Benevento
15 dicembre 2018, 08:33
235
Condividi

“L’Arpac regionale ha nuovamente certificato che il giorno 12/12/2018, le centraline installate per misurare i valori del PM 2,5 e PM10, hanno superato il valore massimo previsto".

Lo annuncia il sindaco di Benevento, Clemente Mastella."Sono stato pertanto costretto, preso atto delle comunicazione degli uffici comunali e della loro proposta, di emettere un'ordinanza che prevede per il blocco del traffico nei giorni: 16/12/2018 dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 14,30 alle ore 16,30; lunedi 17 e martedì 18 il blocco del traffico sarà invece solo dalle ore 14,30 alle ore 18,30.

Fino a quando il quadro climatico non cambierà con l'arrivo di perturbazioni in grado di "muovere" l'aria e permettere una maggiore dispersione degli inquinanti, il nostro centro urbano, essendo posizionato all'interno di una depressione che non favorisce il ricambio d'aria, continuerà a risentire del ristagno delle sostanze inquinanti nell'aria.

Qualora dovessero continuare ad essere accertati e validati dai competenti uffici il superamento dei previsti valori, non si potranno evitare simili misure, peraltro comuni a tutte le città d'Italia interessate da questo fenomeno, adottate nell'esclusivo interesse di contenere gli effetti deleteri sulla salute.

Pur nella consapevolezza che queste particelle inquinanti possono percorrere lunghe distanze e colpire comunità lontane da dove sono state generate, siamo purtroppo costretti a subire questo disagio per tutelare il più possibile la nostra salute.

Ciascun cittadino può verificare sul web la stretta correlazione che passa tra le città più inquinate da polveri sottili e l'incidenza in quel luogo di gravi malattie.Con gli uffici comunali seguiremo l’evolversi della situazione tramite i bollettini metereologici emessi dal Centro Meteorologico e Climatologico della Campania. Nel caso dovessero registrarsi condizioni atmosferiche favorevoli per un abbassamento delle concentrazioni di polveri sottili, valuteremo la possibilità di diminuire le ore di blocco della circolazione.

Nel rinnovare l'invito a tutti i concittadini, quale Autorità sanitaria locale, di comprendere l'importanza di questi provvedimenti e di assicurare la massima collaborazione nel rispettarli, chiedo anche di diminuire di almeno un grado, da 20 a 19,  le temperature dei riscaldamenti all’interno degli edifici pubblici e privati”.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO