Sanità, la politica si unisce e vota per la tutela degli ospedali e dei cittadini

06 novembre 2018, 18:18
298
Condividi

Il Sannio fa fronte comune e scrive la pagina che la gente comune si attende. (GUARDA IL SERVIZIO)

La politica di centrodestra e centrosinistra si unisce in nome di un diritto che non può e non deve conoscere campanilismi, che non può e non deve conoscere slogan, che non può e non deve avere vessilli partitici ma deve rispondere all’unisono ad una sola bandiera: la salute per tutti.

E questa sera nella sala consiliare di Palazzo Mosti a Benevento quella che era una voce isolata, ossia le preoccupazioni e le lagnanze di Mastella e consorte è diventata la voce del Sannio: votata all’unanimità dei sindaci presenti dell’ambito territoriale dell’Asl di Benevento la delibera che tutela il Sannio, l’ospedale Rummo, il pronto soccorso di Sant’Agata dei Goti e il Suat di Limatola e non solo. E c’è un sì ancora più significativo: è quello della fascia tricolore di Sant’Agata dei Goti nonché segretario provinciale dei democratici Carmine Valentino.

Prima dell’assemblea una buona notizia anche per il presidio di Limatola: il sindaco Parisi chiede e ottiene l’incontro in Prefettura dove viene ascoltato e riesce a far valere le sue ragioni, o meglio le ragioni della sua gente. "Sospeso il trasferimento del Saut", così Parisi.

Ecco è questo il Sannio che inorgoglisce. 

QUI LE INTERVISTE AI SINDACI DI LIMATOLA E SANT'AGATA DEI GOTI

LA PROTESTA DEI CITTADINI/VIDEO


LA DELIBERA CHE TUTELA LA GENTE COMUNE

All’unanimità dei presenti, su proposta del sindaco di Benevento Mastella, viene deliberato quanto segue:

L’Assemblea dei Sindaci della Provincia di Benevento chiede alla Struttura Commissariale, alla Giunta Regionale della Campania, alla Direzione Generale per la Tutela della Salute, alla Direzione Generale dell’AORN “San Pio di Benevento, alla Direzione Generale della ASL BN, per quanto di rispettiva competenza, affinché le stesse con ogni azione e provvedimento, preordinato e conseguente, relativo allo stabilimento “San Alfonso Maria de Liguori” di Sant’Agata de Goti, ricompreso nell’AORN “San Pio” di Benevento,  in deroga a quanto previsto nel Piano Ospedaliero di cui al predetto ex DCA 8/2018, 

- Il mantenimento del Pronto Soccorso “Sant’Alfonso Maria de Liguori” di Sant’Agata de Goti con rientro nel circuito delle emergenze del 118;- di conseguenza il mantenimento h24 del SAUT in Limatola;

- Il potenziamento dei PSAUT ex ospedali di Cerreto Sannita e San Bartolomeo in Galdo;

- Il potenziamento strutturale, logistico e funzionale della ex AO “G Rummo di Benevento”, con l’apporto di nuove professionalità, nelle fasce carenti, con ricaduta qualitativa e quantitativa prestazionale riportando il Rummo quale punto di riferimento dell’intero Sannio e delle aree limitrofe;

- Costituzione di un gruppo di lavoro composto da Sindaci, o loro delegati, rappresentanti delle varie aree provinciali per le problematiche sanitarie del territorio, nelle persone dei Sindaci : Clemente Mastella, Mario Pepe, Scetta Mario, Napoletano Michele, Domenico Parisi e Carmine Agostinelli.-

QUI LE INTERVISTE AI SINDACI DI LIMATOLA E SANT'AGATA DEI GOTI

LA PROTESTA DEI CITTADINI/VIDEO

(di Teresa Lombardo )

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO