Sanità, monta la protesta nel Sannio

ambulanza(ANSA)
05 novembre 2018, 07:07
195
Condividi

"Disservizi e carichi di lavoro aggiuntivi, altro che un beneficio per il territorio e per l'ospedale di Sant'Agata". E' molto critico il segretario provinciale della Uil-Fpl, Giovanni De Luca sulla decisione da parte dell'Asl di Benevento di spostare il Saut di Limatola nelle ore notturne presso il Presidio Ospedaliero di Sant'Agata dei Goti.

"L'aspetto più grave – continua il segretario della Uil-Fpl – è che il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca e il Direttore Generale dell'Asl Bn1, Franklin Picker stanno pubblicizzando questa decisione come se fosse un grande risultato per la sanità beneventana".

"Il servizio – spiega il segretario Uil, De Luca – prevede che gli equipaggi la sera vadano a prendere l'ambulanza a Limatola per trovarsi per le 20 all'ospedale Sant'Alfonso de' Liguori e la mattina successiva ripartano dall'ospedale per tornare  Limatola e dare il cambio ai turnisti mattutini. Pare evidente che gli utenti così saranno meno tutelati, che chiamate urgenti durante gli spostamenti potrebbero essere gestite con minore efficacia e che per i lavoratori ci sarà un aggravio dei carichi di lavoro senza alcun beneficio per il servizio.

In più un ulteriore disagio va registrato per gli infermieri del Pronto Soccorso dell'ospedale di Sant'Agata: gli equipaggi del Saut occuperanno la stanza di servizio che essi n disposizione per un attimo di sosta e per andare in bagno.

Quindi diventerà problematico anche il solo espletare una necessità fisiologica urgente.

Come Uil-Fpl - conclude Giovanni De Luca – rimarchiamo la scelta errata compiuta dal presidente regionale e dall'Asl. L'unico modo per dare un miglior servizio al territorio e all'ospedale di Sant'Agata sarebbe quello di creare un punto Saut nuovo, con nuovi dipendenti e nuove attrezzature, presso la struttura ospedaliera. Auspichiamo che ciò si realizzi, così davvero ci si potrà presentare davanti a telecamere e microfoni asserendo di aver realizzato un beneficio per gli utenti della sanità sannita". 

 E intanto domenica a Sant'Agata dei Goti è stata occupata l'aula consiliare per dire no: al depotenziamento.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO