Tumore alla mammella. Ogni anno 28mila nuovi casi. Zagarese: "Sottoponetevi a controlli"/L'INTERVISTA

11 dicembre 2019, 20:35
603
Condividi

Ogni anno in Italia si registrano oltre 28 mila casi nuovi di tumore alla mammella. L’invito è sottoporsi agli screening costanti fondamentali per una diagnosi precoce e per una guarigione più immediata. Perché dal cancro si può guarire e le donne non sono sole grazie alla Breast Unit – l’Unità Specializzata Multidisciplinare di Oncologia che si prende cura della paziente affetta da patologie benigne e maligne alla mammella, fornendo una risposta rapida e chiara sulla diagnosi e stabilendo, la migliore strategia terapeutica con un percorso appropriato multidisciplinare (comprendente il senologo, l’oncologo, il radiologo, il radioterapista, il fisiatra e lo psicologo) nonché il trattamento medico o chirurgico e la successiva riabilitazione.

Nulla viene trascurato: nè gli aspetti estetici e nè le conseguenze psicologiche, che possono presentarsi nella donna colpita da tumore al seno.

Insomma... donne, abbiate fiducia. La rassicurazione giunge proprio dal responsabile della U.O.C. di Senologia dell’Azienda ospedaliera San Pio Pasquale Zagarese.

(di Teresa Lombardo )

ARTICOLI CORRELATI

COMMENTA QUESTO ARTICOLO