''A399'', ad Ariano il club per i tifosi dei lupi /VIDEO

14 gennaio 2018, 19:27
1169
Condividi
A come Avellino. Poi quel numero che identifica la città, 399. Letto tutto assieme un codice alfanumerico, A399 appunto, che riconduce proprio al codice catastale del Comune di Ariano. La stessa sigla impressa nel codice fisale di ogni arianese, che ne identifica e certifica la nascita. Una scelta mirata e significativa, quella dei promotori del primo club biancoverde del Tricolle, inaugurato ieri alla presenza di una folta rappresentanza del club, su tutti i vertici societari Taccone e De Vito. La cittadina più grande della provincia, seconda solo al capoluogo, si tinge dunque di biancoverde, di fatto certificando una fede che è ben radicata ad Ariano e che ora trova la consacrazione in un club ufficiale. A fare gli onori di casa, il primo cittadino Domenico Gambacorta, che ha di fatto tagliato il nastro insieme al presidente dell’Avellino taccone, e al presidente del neonato club, Francesco Pisapia. Il club è ospitato nei locali del Big Pot, di Rosario Cavalletti, che ha anche ricevuto una targa in segno di riconoscenza per la disponibilità dimostrata. Per i tanti tifosi arianesi, legati ai colori biancoverdi, che ieri erano presenti all’inaugurazione, il supporto di una delegazione del tifo organizzato della curva Sud, che ha accompagnato il taglio del nastro con tanto di tamburi e con i cori tanto cari a chi segue i lupi da una vita, certificando spesso la propria fede con la chiara intenzione di tramandare la passione anche ai propri figli. Molte infatti le famiglie presenti ieri al Big Pot, proprio a testimonianza di una fede che va oltre ogni immaginazione.

ARTICOLI CORRELATI

SOCIAL: Condividi questo articolo

COMMENTA QUESTO ARTICOLO