Basket, due conferme: la Virtus Ariano prende sempre più forma

basket
23 settembre 2021, 17:59
423
Condividi
Prende forma pian piano la nuova Virtus Basket Ariano, che disputerà il campionato di Serie B che avrà il via all'inizio di ottobre. Dopo il ritorno di Emanuela Moretti, arrivano altre due conferme da parte della società e l'annuncio di un volto nuovo. Partendo dalle vecchie conoscenze resteranno ad indossare la canotta della squadra del Tricolle due giocatrici giovanissime, ma che hanno già tanta esperienza alle spalle. La prima ad essere confermata è stata Giusy Pastore, classe 2003, che ha mosso i primi passi con la palla a spicchi con la società arianese, che non ha mai praticamente abbandonato. L’ala-guardia è alla sua seconda esperienza nel campionato di Serie B, ed ha esordito già in serie A2. L'anno scorso è stata tra le protagoniste della stagione con 74 punti segnati. Nonostante la giovane età, la società le ha affidato il ruolo di vice capitano. Confermata anche Martina Puzio, che probabilmente resterà la più giovane del gruppo, essendo nata nel 2004. La giovanissima guardia arianese, come la compagna di squadra, sarà per il secondo anno in Serie B con la casacca della Virtus, con cui ha esordito anche in serie A2, ma vanta anche molte esperienze con altre squadre campane con cui ha disputato i campionati giovanili. L'anno scorso si è aggiudicata la piazza d'onore nella classifica marcatori con 189 punti. Ed è di ieri la notizia dell'accordo raggiunto con la guardia classe 99 Marika Muscetta. Per lei esordio in serie B con la Virtus, dopo aver disputato quattro campionati in Serie C con la Meomartini di Benevento. Molto brava a livello realizzativo, potrà dare un apporto importante alla squadra allenata da Marian Iovini. In questi giorni dovrebbero arrivare altre novità con l'innesto di almeno altri tre elementi di spessore, più qualche altra giovane leva per completare il roster che dovrà prender parte alla stagione, che si aprirà con la sfida interna contro la Pallacanestro Partenope.

ARTICOLI CORRELATI

COMMENTA QUESTO ARTICOLO